martedì 11 agosto 2020

Il record della sfoglia più lunga a Forlimpopoli con Le Donne del Vino Emilia Romagna

 
La 24esima Festa Artusiana si è conclusa con il successo di sempre, ma quest'anno con il record in più.
Infatti il 6 agosto, per celebrare i 200 anni della nascita di Pellegrino Artusi (era nato il 4 agosto), padre della cucina italiana, è stato raggiunto il record della sfoglia più lunga del mondo.


177,72 metri di sfoglia tirati a mano dalle 212 braccia dei volontari dell' Associazione delle Mariette, della Pro Loco di Forlimpopoli, privati e una rappresentanza di  Donne del Vino della Delegazione Emilia Romagna che rispondono al nome di Antonietta, Francesca, Livia Elena, Elena, Paola, Neria, Antonella, Olga, Enrica e Beatrice. Il loro impegno col mattarello e i polsi ha dato un contributo di oltre venti metri !
Il tutto è stato reso possibile grazie agli sponsor che hanno fornito la materia prima indispensabile per il raggiungimento dell'obiettivo come 600 uova dell'Azienda Tebaldi e 120 kg di farina del Molino Spadoni. La spoglia realizzata è sta regalata per la pappa degli ospiti del Canile di Forlimpopoli.
Livia Elena Laurentino


venerdì 7 agosto 2020

NERIA ha fatto la FRITTATA ARROTOLATA al PESTO & SCAMORZA DOLCE




Una ricetta veloce, gustosa, profumata che piacerà davvero a tutti.  Un pezzetto non basta, uno tira l’altro ... 




La ricetta della FRITTATA ARROTOLATA & SCAMORZA DOLCE  
           
Ingredienti per 4 persone 8 uova, 1 bicchiere di latte, gr 50 di parmigiano reggiano grattugiato, gr 100 di pesto alla genovese, gr 150 di scamorza, sale, pepe


In una ciotola sbattere le uova con un pizzico di sale, aggiungere il latte, il parmigiano e mescolare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.



Ungere con un filo di olio una padella antiaderente, versarvi il composto di uova e cuocere a fuoco moderato da entrambe le parti finché la superficie non sarà diventata ben dorata. 








Servire la FRITTATA ARROTOLATA al PESTO & SCAMORZA DOLCE tiepida accompagnata da una fresca insalata; un calice di Campo Degli Ulivi Bianco Sillaro Igt Podere Delle Rocche accompagnerà gradevolmente la saporita pietanza. Albana, Trebbiano e Chardonnay per un vino intenso, ampio, fruttato e floreale , morbido, equilibrato, fresco con una avvolgente freschezza che si può servire al momento dell’aperitivo, con antipasti di salumi e formaggi giovani, con piatti vegetariani e pietanze di pesce. Temperatura di servizio 8 - 10 gradi.

Buon lavoro e buon appetito. Neria Rondelli


lunedì 3 agosto 2020

Miss Tagliatella per sempre ... Claudia Trevisani




In Emilia Romagna, si sa, la pasta tirata al mattarello è un dogma e una brava casalinga , o “ s’dora” come di dice in dialetto, non può non saper tirare la sfoglia… ma da qui a diventare una professionista del tagliere non è poi così facile.
Abbiamo avuto però l’occasione di incontrare Claudia Trevisani, la cui professione è tutt’altro, ma la passione l’ha portata a partecipare e conquistare diversi trofei, tra cui il titolo di Miss Tagliatella nel 2012.

“ Ho iniziato a 8 anni con la nonna che mi metteva il grembiule e sotto i piedi uno sgabello per arrivare al tagliere e mi ha ha dato le prime lezioni, come è tradizione nelle nostre case.
E’ nata una grande passione e tale è rimasta immutata nel tempo, tanto che non ho mai pensato di trasformarla in un lavoro, perché la mia professione e la mia vocazione è fare l’infermiera. 
Aiutare gli altri per me è prioritario, ce l’ho nel DNA e in fondo il mio lavoro e cucinare hanno una cosa in comune, anche se sotto aspetti diversi : il contatto con la gente, che è fondamentale !
I miei familiari a mia insaputa mi hanno iscritto Masterchef 2016, siamo partiti in 18 mila , ho superato le selezioni fino a restare in ventiquattro..."
Non hai mai pensato di farlo come unica professione?
No, per me la finalità più importante è stare insieme e il cibo è un ottimo aggregante, avere ospiti e amici in casa o partecipare agli eventi mi piace per allargare gli orizzonti e le conoscenze."

Naturalmente c’è stato il modo qualche settimana fa di “verificare” le sue doti e l’occasione è stata un pranzo domenicale nel suo immenso giardino, durante il quale Claudia ha dato prova ai suoi ospiti – amici che quel titolo se lo è meritato e se lo merita ancora.
Infatti ha preparato due tipi di tagliatelle il primo con la cipolla, una specialità della zona visto che viene utilizzata la cipolla dorata di Medicina IGP, e a seguire una portata con un grande classico : il ragù.


Ad accompagnare le tagliatelle in tavola sono stati serviti vini di vare regioni italiane.
In apertura dal Piemonte è arrivato Anima - Erbaluce di Caluso dell’Azienda La Masera, dal ferrarese dove si producono i cosiddetti vini di sabbia, Bosco Eliceo - Fortana frizzante DOC dell’Azienda Mattarelli, che ben si abbinava alle tagliatelle col ragù e Armonia, Igt Toscana biologico della Tenuta Casadei

                                                            



Al momento dei dolci il testimone è passato da Claudia Trevisani a Claudio Dalla Ba’, pasticciere per passione che Bake Off Italia 2014, che ha deliziato gli ospiti con una carrellata di dolci dalla Sbrisolona al semifreddo alla pesca fino al panettone! Alla prossima...

















Livia Elena Laurentino

sabato 1 agosto 2020

Le Donne del Vino Emilia Romagna in campo per la Sfoglia più lunga del mondo

                                                                                                                                                                          





La 24esima edizione della Festa Artusiana si svolgerà! 

Dal 1 al 9 agosto a Forlinpopoli ci saranno, come di consueto, i festeggiamenti dedicati a Pellegrino Artusi, padre indiscusso dell'identità linguistica e culinaria italiana. 

Il filo conduttore della Festa sarà la cucina domestica con le 790 ricette de "La Scienza in Cucina e l'Arte di Mangiar Bene" che vengono proposte nei ristoranti e stand allestiti lungo le strade e nelle piazze principali della città, rinominati per l'occasione con i capitoli del manuale.

Durante tutto il periodo della festa ci saranno molti appuntamenti culturali, oltre che gastronomici, dedicati alla presentazioni di pubblicazioni che periodicamente rendono omaggio al cittadino più illustre di Forlimpopoli. 

Il 4 agosto, giorno del bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi, oltre all'emissione di un francobollo dedicato e relativo annullo postale, ristoranti italiani nel mondo lo festeggeranno cucinando la Ricetta n°7 - Cappelletti all'uso di Romagna

Il 6 agosto, in Via Andrea Costa  vicino a Casa Artusi, si svolgerà il tentativo di realizzare la sfoglia più lunga del mondo, il record da stabilire è ben di 130 metri!

Per questo a dar man forte, o forse sarebbe meglio dire" braccia forti", all' Associazione Le Mariette e alla Fondazione Casa Artusi, ci sarà una cospicua delegazione delle Donne del Vino Emilia Romagna che si impegnerà per ottenere il primato. 

Livia Elena Laurentino







venerdì 31 luglio 2020

BARCHETTE di MELANZANE SAPORITE handmade NERIA



Un primo piatto delizioso, leggero e saporito che si può preparare anche in anticipo. I sapori sono quelli dell’estate; pomodoro, basilico e Regina Melanzana..


La ricetta delle BARCHETTE  di MELANZANE SAPORITE 

 


Ingredienti per 4 persone 4 melanzane lunghe medie, gr 250 di penne, 4 spicchi di aglio, ml 250 di passata di pomodoro, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva , gr 50 feta, basilico fresco, sale, pepe 


Lavare le melanzane, tagliarle a metà e incidere la polpa in diagonale con un coltellino affilato; ungere con 2 cucchiai di olio e adagiarle su una teglia da forno; cuocere in forno a 180 gradi per mezz’ora circa finché le melanzane saranno diventate morbide e cotte. Lasciarle raffreddare e con un cucchiaio scavare la polpa cercando di lasciare intatta la pelle delle melanzane. Pelare gli spicchi di aglio e tritarli finemente.


In una padella con l’olio rimanente, soffriggere l’aglio, aggiungere la polpa delle melanzane, la passata di pomodoro, qualche foglia di basilico, un pizzico di sale e cuocere il sughetto per una decina di minuti. Portare ad ebollizione abbondante acqua leggermente salata e cuocere le penne al dente poi trasferirle nella padella con il sugo e fare insaporire per qualche minuto. 


Riempire le melanzane con le penne condite, cospargerle di feta a cubetti e servire le BARCHETTE di MELANZANE SAPORITE tiepide, decorate con basilico fresco tritato. 



Servire un calice di 
Murago Greco di Tufo Docg Torre Della Luna Vini per accompagnare piacevolmente questa pietanza dai sapori mediterranei. 

Murago ha un colore giallo paglierino brillante, ha aromi di albicocche, mele, pere con un finale erbaceo che si fonde con le tipiche note minerali di zolfo. Vino ottimo da servire al momento dell’aperitivo, con grigliate di pesce , con carni bianchi e pietanze vegetariane. 

Temperatura di servizio 8 - 10 gradi.

Buon lavoro e buon appetito ! 

Neria Rondelli




giovedì 30 luglio 2020

In Calabria la Riviera dei Cedri vi aspetta alle Terme Luigiane





Le vacanze estive di quest’anno sono all’insegna del Belpaese, mare, monti e perché no le terme ecco
dunque un suggerimento per coloro che sono ancora indecisi.
In Calabria vi attendono le Terme Luigiane, in quel territorio compreso tra Acquappesa e Guardia Piemontese. Dal 1° agosto sarà fruibile il parco Termale Acquaviva e il Grand Hotel e poco dopo anche lo stabilimento Thermae Novae, da frequentare in totale sicurezza.
Gli effetti terapeutici delle cure termali, noti dai tempi dei Romani, sono ancora oggi indiscussi.


Le Terme Luigiane saranno la meta perfetta per una vacanza che coniuga il benessere al relax, infatti le sue acque minerali sulfuree salsobromoiodiche sono particolarmente indicate per migliorare la respirazione e la funzione immunitaria, e sono attrezzate per la ventilazione polmonare, insufflazioni di acqua sulfurea micro nebulizzata, indicata nelle broncopatie croniche.
L’accesso al luogo di cura, avverrà previa autocertificazione che attesta di non essere stati sottoposti alla misura della quarantena e di non avere allo stato attuale presenza di sintomi di allarme.
Per prenotare la visita medica per l’accettazione e verificare la disponibilità per le cure che saranno tutte erogate solo ed esclusivamente su prenotazione: tel. 0982/635300
Al lussureggiante Parco Termale Acquaviva sarà possibile l’accesso anche agli ospiti esterni alle strutture alberghiere delle Terme, con l’acquisto di un ticket di ingresso e secondo la normativa vigente.
Il Grand Hotel delle Terme Luigiane per essere in questo momento ancor più vicino ai suoi ospiti ha creato speciali pacchetti per settimane o week end.
Info Terme Luigiane tel. 0982/635300  www.termeluigiane.it
Livia Elena Laurentino


venerdì 24 luglio 2020

COTOLETTE DI POLLO ALLE MANDORLE, DATTERINI & PEPERONI DOLCI by NERIA



Saporite e stuzzicanti sono le cotolette che ho preparato; la panatura io l’ho fatta con le mandorle ma è ottima anche con nocciole tostate o semi di sesamo; si possono preparare anche con un poco di anticipo: vanno tenute coperte con la pellicola in un luogo fresco fino ad un’ora prima di servirle... davvero gustose!





La ricetta delle COTOLETTE di POLLO 
alle MANDORLE, DATTERINI & 
PEPERONI DOLCI

Ingredienti per 4 persone 8 fette di petto di pollo, 2 uova, gr 100 di mandorle, gr 50 di pangrattato, 8 peperoni dolci, 20 pomodorini datterini gialli, basilico, olio extravergine di oliva, sale, pepe, olio di arachide per friggere

Sbattere le uova in una terrina con un pizzico di sale e una macinata di pepe ,a piacere , poi mettervi le fette di pollo a riposare per una decina di minuti. 
Tritare grossolanamente le mandorle, mescolarle con il pangrattato in un piatto piano; sgocciolare le fette di carne dall’uovo e passarle una alla volta nel miscuglio di pane e mandorle premendo bene con le mani da entrambi i lati in modo da ricoprirle uniformemente. 
Scaldare abbondante olio di arachide in una padella e friggervi le cotolette 4-5 minuti per parte finché saranno ben dorate; scolarle, passarle sulla carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso.
Lavare i peperoni e tagliarli a rondelle; lavare anche i pomodorini e tagliarli a metà . 
Ungere una padella antiaderente con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e cuocere i peperoni a fiamma alta girandoli spesso fino a quando si saranno abbrustoliti da ogni parte, salarli leggermente e tenerli da parte. 
Nella stessa padella aggiungere un poco di olio e saltare a fuoco vivace anche i pomodorini. Sistemare le cotolette e verdure in un piatto da portata, spolverizzarle con basilico fresco tritato e servire le COTOLETTE DI POLLO alle MANDORLE, DATTERINI & PEPERONI DOLCI tiepide o fredde; in abbinamento un calice di Famoso Rubicone Igt Poderi Dal Nespoli 1929 accompagnerà ottimamente la saporita pietanza.












Il vitigno Famoso è stato recentemente riscoperto grazie alla passione dei viticoltori locali; il vino presenta note fruttate di mela verde e pesca che si mescolano a note di frutta esotica e fiori di arancio.
Leggermente aromatico Famoso è un vino fresco, equilibrato, sapido. Vino ottimo da servire al momento dell’aperitivo, si abbina ai primi piatti, ai secondi di carne bianca e pesce, alle verdure. Temperatura di servizio 8 - 10 gradi.
Buon lavoro e buon appetito. Neria Rondelli



lunedì 20 luglio 2020

MANGIARE con gli OCCHI - JOSTO (CA) - Ph. NIKOBOI

 Linguine ai gamberi
Mediterraneo -  Filetto di Cernia con olive, pomodoro e finocchio di mare


Spaghetti, seppie, basilico e pomodoro

L'asino e  la carota - Controfiletto e coscia d'asino marinata nel ginepro, cotta alla brace, zenzero e carote alla griglia

FOTO di NIKOBOI                       JOSTO

venerdì 17 luglio 2020

Voglia di mare con il riso di NERIA





Questa è una piacevole versione di insalata di riso al sapore di mare, da servire freddo, ideale per queste giornate caldissime. Io l’ho preparato con pesce fresco ma va benissimo anche un misto pesce surgelato; il risultato sarà comunque ottimo.






La ricetta del RISO allo SCOGLIO








Ingredienti per 4 persone gr 200 di riso Vialone Nano o Carnaroli, gr 500 di pesce misto fresco (o surgelato), 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 spicchio di aglio, 1 cipolla di Tropea, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, il succo di 1/2 limone, sale, pepe

Lessare al dente il riso in una pentola con abbondante acqua salata, poi scolarlo e lasciarlo raffreddare, sgranato, su un canovaccio. 
Versare l’olio in una casseruola, aggiungere l’aglio e lasciare insaporire per qualche minuto; affettare sottilmente la cipolla, aggiungerla all’aglio e lasciare appassire a fuoco bassissimo per qualche minuto. 
Unire ora il misto di mare, mescolare e cuocere una decina di minuti poi eliminare l’aglio e sfumare con il vino bianco. 
Quando sarà evaporato aggiungere il prezzemolo tritato mescolare e spegnere il fuoco. Emulsionare in una ciotola l’olio rimasto con il limone, un pizzico di sale e una macinata di pepe a piacere. 
Raccogliere in una ciotola il riso, irrorarlo con l’emulsione al limone, aggiungere il sugo di pesce e mescolare.
Cospargere con il prezzemolo tritato e servire.



In abbinamento un calice di Iah Irpinia Falanghina Doc Torre Della Luna Vini sarà perfetto. L’Irpinia Falanghina Doc dal colore giallo paglierino brillante ha intensi profumi floreali e fruttati di mela, ananas; al palato è fresca ed equilibrata di acidità. Vino di buona struttura si abbina alla cucina di pesce, piatti freddi, mozzarella e formaggi freschi.

Temperatura di servizio 8 - 10 gradi.

Buon lavoro e buon appetito! Neria Rondelli