venerdì 2 novembre 2012

Sempre a proposito di Zucca ...Ricetta bellunese !

Nei paesi di tradizione montanara la zucca come Belluno dove il clima è rigido e la terra non è troppo generosa, il tipo di zucca che si coltiva è quella verde, piuttosto legnosa all'esterno con la polpa arancione chiaro, più o meno dolce a seconda della annate. 
Un piatto tipico sono gli gnocchi di zucca che si realizzano facilmente.
Tagliate la zucca a fette e mettetele in fono caldo fino a quando non saranno cotte , senza che assumano il colore brunito, ma che la forchetta entri nelle polpa docilmente.
Togliere l'interno di semi e  filamenti, con un cucchiaio raccogliere tutta la polpa in una ciotola  eliminando la parte coriacea esterna. 
Bisogna pesare la polpa e per 4 persone ne servirà circa 600 gr. aggiungere un uovo,sale q.b. e la farina a pioggia poco alla volta, fino a quando l'impasto non sarà abbastanza elastico e si staccherà dalla forchetta.
Intanto avremo messo a bollire la pentola con l'acqua salata. Al bollore, aiutandosi con due cucchiaini da the, fare delle quenelles e buttarle nell'acqua bollente a ripetizione, mano a mano che verranno a galla lasciarli bollire per altri 3/ 4 minuti e scolarli mettendoli in un piatto da portata che potremo riscaldare , altrimenti servire le porzioni una ad una di seguito.


Condire con il burro fuso aromatizzato con delle foglie di salvia che avremo sciolto durante la cottura degli gnocchi e colarlo sopra la porzione che avremo abbondantemente spolverato di formaggio stravecchio grattuggiato o parmiggiano reggiano. Per un tocco cromatico e in po' esotico una spruzzata di semi di papavero.

Livia Elena Laurentino