lunedì 20 maggio 2013

C'E' MUSICA in CUCINA - Andrea Costantini chef


Andrea Costantini è un giovane chef classe 1974, nato a Udine che si è formato professionalmente soprattutto nel nord Italia e in Svizzera, ma un tramonto in costa Smeralda lo ha conquistato e la Sardegna ha contaminato la cucina ed il suo cuore…Ha avuto grandi maestri come Bruno Barbieri, con il quale ha condiviso l’esperienza della Locanda Solarola, due stelle Michelin e quasi un decennio al Relais&Chateaux Villa del Quar, vicino a Verona. Lo chef  Othmar Schlegel  ha contribuito a completare la professionalità di Andrea, trasferendogli la sua esperienza  negli hotel d’Oltralpe.
Da qualche anno è lo chef executive del Ristorante del Hotel Regina Adelaide di Garda.

D. Sei un grande appassionato di Bruce Springsteen, e corri a tutti i suoi concerti ovunque appena puoi, ma n cucina ascolti la  musica ?
R. A parte  Springsteen - "forever and ever", quando lavoro non amo avere la radio in sottofondo, ma appena esco dalla cucina, metto il volume a palla e da Garda a Caprino, dove abito, e ascolto la musica che amo.
D. Solo Bruce ?
R. No assolutamente no, lui è la fonte di tutto, ma io sono stato allevato da mio papà e mio zio con Elvis Presley, Little Richard, Chuppy Checker  insomma  i grandi classici del rock, le fondamenta! Poi col passare del tempo ho cominciato ad apprezzare anche la musica country, ultimamente ascolto molto Zac Brown. Poi ascolto anche il  grande Dylan, ma quello per cui  ho speso di più resta Springsteen.
D. Un acquisto pazzo da fan?
R. Nessuno , però sono riuscito a farmi autografare il libretto del live quando è venuto in tour a Udine.
D. L’emozione più grande?
R. Una cosa da infarto, l'emozione che ho provato quando The Boss ha salutato il pubblico in dialetto con un: “ Mandi Udin !”  Laura Neve