sabato 17 agosto 2013

Ferragosto culinario

Negli anni '60 il Ferragosto si festeggiava con una semplice scampagnata, il vero e proprio pic nic con tanto di cesta, piatti e bicchieri di carta e le vivande cucinate in casa : timballo di pasta, pasta fredda, cotolette , frittate o anche solamente i classici panini imbotti di salumi. 
Le modalità cambiano ma l'abitudine di pranzare fuori, magari con gli amici resta .
Ecco alcune foto che raccontano il 15 di agosto in vari punti dell'Italia.






Corvara - Val Badia  Al Rifugio Col Alt una delle specialità è il piatto di patate l forno con sopra le uova all'occhio di bue, ricoperte da  alcune fette di speck.


Canazei - Val di Fassa  L'antipasto alla Stua dei Ladins
è composto da assaggi di formaggi tipici, marmellate e salumi della zona con l'immancabile speck.



Belluno - A casa dalla nonna non mancano mai i canederli, se per caso un temporale rinfresca un po' la temperatura, in brodo sono ottimi. se poi c'è un calice di Bardolino  ancora meglio!















San Domino - Isole Tremiti
All'Albergo Rossana Pasqualina avrà cucinato la sua meravigliosa zuppa di pesce.











Io l'ho festeggiato con Beatrice Calia, un'amica e una chef  molto speciale, che mi accolto con queste meraviglie .... Grazie Bea  Livia Elena 

Piatto ARANCIO - Crema di zucca con semi di girasole -  Vele di Melone con semi di lavanda 


Piatto ROSSO - Frise con pomodori e pomi d'oro con capperi e olive nere

Piatto VERDE - verdure miste con umus e feta
Piatto ARCOBALENO - Lasagna vegetariana foglie di pane carasau , verdura, umus e spaghetti di zucchine crude