lunedì 30 settembre 2013

Le Gustosità di Neria -Tortelli di Patate

In questa settimana non poteva assolutamente mancare anche il mio " punto di vista" e quindi ecco che mi sono messa al lavoro e ho realizzato per voi un primo piatto tipico dell'Emilia Romagna .



    La Ricetta dei Tortelli di patate al burro e salvia 
    Ingredienti per 6 persone:
    per la sfoglia: 500 grammi di farina di grano tenero 00, cinque uova 



per il ripieno: 800 grammi di patate, un uovo,200 grammi parmigiano reggiano grattugiato, un pizzico di sale, pepe bianco e noce moscata a piacere, un cucchiaio di prezzemolo tritato.


Per il condimento: 60 grammi di burro, una decina di foglie di salvia, a piacere parmigiano reggiano grattugiato.

Lessare le patate in acqua bollente salata, passarle poi al setaccio, aggiungere un uovo, il parmigiano, sale, pepe, noce moscata, il prezzemolo tritato e amalgamare il tutto.
Preparare una sfoglia con la farina e le uova, stenderla sottile, ritagliare con il coppa pasta dei cerchi di un diametro di quattro centimetri circa, sistemare su ogni cerchio una quantità giusta di ripieno, richiudere molto bene. 




Cuocere i tortelli in acqua bollente salata, condirli con burro aromatizzato alla salvia ed una spolverata di parmigiano reggiano. 
Gustare i tortelli di patate con un vino bianco di medio corpo con qualche sentore erbaceo. I vini bianchi del Trentino Alto Adige sono perfetti come quelli del Lazio. Eccellente anche l'abbinamento con il Vermentino Ligure o di Sardegna.
Buon lavoro e buon appetito!

Neria Rondelli

domenica 29 settembre 2013

Bologna diventa POTATO CITY e non è solo un gemellaggio…



Per la sua quinta edizione Patata in Bo, la manifestazione dedicata al tubero più diffuso nel mondo, non solo durerà dal 1°ottobre al 6, con un ricco cartellone di eventi, ma  può registrare una serie di numeri importanti legati ai diversi contesti legati all’evento. Eccone alcuni: in Italia saranno circa 600 i ristoranti, tra cui 40 stellati, che hanno aderito, tra questi 240 in Emilia Romagna e 90 in provincia di Bologna di cui una trentina solo sotto l’egida delle due torri.
Con una preview a Palazzo Re Enzo, uno dei luoghi più prestigiosi della città, il 30 settembre i 30 ristoratori bolognesi, che durante la kermess avranno in menù un piatto dedicato alla patata,durante la serata di gala, lo presenteranno agli ospiti.

La manifestazione, nata da un’idea di Gianluigi Veronesi e dal suo impegno nella promozione della patata bolognese,la prima ad aver ottenuto la Dop in Italia, oggi è un progetto che coinvolge numerosi consorzi come quello del Parmigiano Reggiano, la Mortadella di Bologna, Cia, Apofruit. Consorzio Patata di Bologna ed altri, oltre ad aziende ed istituzioni.. Dopo la serata di gala , durante tutta la settimana sono previste molti appuntamenti tra cui il convegno nazionale “Potato, underground treasure”, dedicato alla lotta contro lo spreco alimentare e cui prenderanno parte relatori di fama internazionale, che si terrà mercoledì 2 ottobre in Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio.
Il 3 ottobre in piazza Re Enzo, dalle 10 alle 20, l’Associazione Panificatori Bolognesi avrà una sua postazione, in cui  verrà venduto il tradizionale pane alle patate preparato secondo l’antica ricetta ed il  ricavato donato alle attività caritatevoli di San Petronio.
La manifestazione si concluderà il 6 ottobre con la conquista di un Guinness, presentato da Giorgio Comaschi e che vedrà al lavoro 30 chef per la realizzazione dello sformato di  “ Patate alla bolognese”, antica ricetta petroniana, che però dovrà essere lungo quanto la Torre degli Asinelli.  Livia Elena Laurentino 

giovedì 26 settembre 2013

Bollettino dei naviganti - Count down



Siracusa, Taormina, Capri, Napoli via via, altro giro altro regalo...






Ed è, subito amore al primo sguardo...


...ah ah ah ... 
e poi pepite di 

tartufo nero estivo. Ok ?

Questo charter ha voluto girare molto le nostre isole e le nostre coste...ma quanto lavoro però ...!
Siamo quasi alla fine .... Io sono distrutto, stanco, praticamente da ricostruire... Ma anche questa e' fatta.. 



Ora parto IO in vacanza ! Daniele Simonetti

giovedì 19 settembre 2013

Bollettino dei naviganti - La Sicilia



La Sicilia si presenta sempre in maniera decisa ...


...e


... io rispondo pan per focaccia.


Tart  tatin  mon amour !



Alla prossima ! Daniele Simonetti

sabato 14 settembre 2013

A Castenaso ( Bo) è Festa fino al 16 settembre



Castenaso è: la Festa dell’Uva, eh sì proprio con la F maiuscola! 
Da 58 anni si replica questo appuntamento ormai tradizionale all’impronta del sociale e solidale per il territorio. Ma oltre alle proposte commerciali,mercatini, hobbisti e dilettanti in varie discipline,hanno una grande rilevanza le proposte  di enogastronomia tradizionali ed internazionali,in grado di soddisfare tutti,anche i palati più esigenti...
Se si vuole gustare pietanze della tradizione bolognese c'è il ristorante Tradizionale,come dice la parola stessa, in via XXI Ottobre di fronte a Casa Bondi. Qui troviamo le buone "Lasagne della festa" i "Tortelloni al ragù” , la "Torta di riso” e gli immancabili "Sughi d’uva", il dolce simbolo della festa.


Lungo la strada  principale, via Nasica, dopo avere visitato tutti i banchetti degli ambulanti e una parte dei negozi del paese, si può sostare al ristorante Ai Romani che  propone una ricca scelta di pietanze, il tutto accompagnato da ottimi vini.
In piazza Serrazanetti troviamo la tipica Taverna Greca a cura della Comunità Ellenica che propone piatti unici tradizionali greci, i dolci tipici e calici di Retsina.  Passeggiando lungo il greto del fiume Idice per visitare sulla destra l'accampamento delle legioni ROMANE, sulla sinistra l'accampamento dei GALLI, si incontrano tre osterie.  Sulla sponda destra vicino al Ponte Blu c'è  l'Osteria S.P.Q.R. “accampamento dei Romani" dove seduti  attorno al fuoco ci possono gustare salsicce, arrosticini, verdure grigliate, fagioli stufati e friggione, buona birra alla spina e calici di vino. Sulla sponda sinistra troviamo, vicino al l'accampamento dei Galli, due osterie: Il Pesce Gallo con un vario menù di pesce e la buonissima Fregola con le vongole e Osteria dei Galli con proposte varie di carne alla griglia, bruschette, polenta taragna e a grande richiesta "Furor gallico”(fagioli e salsiccia).
Nel parcheggio di Casa Bondi c'è  Hostaria al Biasanot e un  Chiosco dove la scelta è fra ottime crescentine o piadine, taglieri di salumi e formaggi, birra alla spina e vino in caraffa.  all' Hostaria la scelta è fra hamburger di carne o vegetariani, hot dog, würstel, patatine fritte, fantasie di gelato, e soprattutto la LA BUONA UVA della Festa .


L'offerta enogastronomica è davvero varia...ovunque si decida di mangiare non si rimarrà delusi. 
Si troveranno piatti curati, cucinati con grande maestria dai volontari. La cosa importantissima da segnalare è che tutto il ricavato di questi punti di ristoro, nel periodo delle festa, sarà devoluto,come da tradizione,in beneficenza. E se riuscite ad avere un libretto della Festa troverete all'interno anche tre ricette de Le gustosità di Neria . Neria Rondelli

giovedì 12 settembre 2013

Inizia la 58° Festa dell'Uva a Castenaso (Bo)


Un lungo anzi lunghissimo weekend quello che Castenaso, alle porte di Bologna propone con la 58 esima edizione dell Festa dell'Uva, organizzata per il sesto anno dall'Associazione di promozione sociale Pro Loco del paese. Grazie anche alle notti bianche organizzate da Confcommercio e Comitato Commerciati di Castenaso, la sua estensione sarà eccezionale con i 3.000 metri quadrarti pedonalizzati di strade, piazze, giardini e cortili dove sono attesi più di 40.000 visitatori. La Festa dell'Uva "anticipa" e segna il passaggio dall'estate all'autunno, e nasce all'insegna della solidarietà, come risultato di un lavoro che coinvolge tutta la comunità di Castenaso. Oltre 500 persone vengono coinvolte in questa manifestazione, assumendo ruoli diversi da quello che hanno nella vita quotidiana, e si trasformano in cuochi, camerieri, montatori di strutture, organizzatori di gare sportive, intrattenitori, approvvigionatori, artisti, tecnici delle luci, manutentori, animatori, registi di eventi ed altro ancora, consentendo al paese di realizzare una grande manifestazione senza alcun ticket d'ingresso.



La disponibilità di ogni singolo individuo diventa un bene comune per realizzare una grande festa, che attira visitatori da tutta la provincia, e per raggiungere un'importante finalità: donare fondi a iniziative benefiche. 
Tra i tantissimi eventi organizzati anche due commedie dialettali al Cine teatro Italia, e sabato 14 e domenica 15 alle ore 15.00 9° edizione della Rievocazione storica  della Battaglia dell' Idice tra i Galli Boi e i Romani , a cura della associazione culturale Legiones in Agro Boiorum. 
Come sempre il lavoro dei volontari si è profuso per la realizzazione dei " sughi " d'uva , il dolce tradizionale di questa occasione e di questa stagione.
Livia Elena Laurentino 

lunedì 9 settembre 2013

Al SANA con un Mondo di o del Gusto...


Due eccellenze del territorio emiliano romagnolo, sono state presentate allo stand della Regione Emilia Romagna alla 25 esima edizione del SANA il Salone del Biologico e del naturale in corso a Bologna fino a martedì 10. 

Artefice dell’iniziativa il portale Mondo del Gusto, nella persona di Stefano Bugamelli, attento degustatore e scopritore di prodotti di qualità come quelli ospitati che sono l’azienda il Grifo di Giorgio Bonaccini,che ha presentato i suoi salumi e il Nugareto, realtà di vitivinicola di recente costituzione guidata da Mauro Masi.

Il Grifo, nella campagna di Bagno di Reggio Emilia, è un’azienda a filiera chiusa che parte dalla coltivazione dei cereali per la nutrizione dei suini, risultanti da una serie di incroci di tre razze,la Mora romagnola,la Large White e la Landrace, che vengono cresciuti allo stato brado e alimentati biologicamente.
E’ un allevamento più lungo che arriva ai 18 -20 mesi e fa crescere il maiale fino ad arrivare a 160 kg., il risultato è una carne pregiata che si trasforma un prodotto di ottima qualità. 



A pochi chilometri da Bologna, nei terreni che a Sasso Marconi, confinano con Casalecchio e guardano la Basilica di San Luca, è nata due anni fa l’azienda agricola vitivinicola Nugareto. Mauro Masi ha attivato un progetto di "restituzione del territorio alla comunità”, come lui stesso lo ha definito, che ha portato i 15 ettari coltivati a vigneto biologico, e con raccolta manuale, a produrre tre vini:

Giullare - Pignoletto frizzante in purezza 12 vol.
Cantastorie - Pignoletto sup 12,5 vol.
Monello - Rosso Bologna 60 % cabernet sauvignon 20 % merlot 20 % Barbera. 13 vol..
Ad oggi già 25 ristoranti della città hanno adottato i vini Nugareto.
Livia Elena Laurentino

martedì 3 settembre 2013

Bollettino dei naviganti - Principato di Monaco

MONTECARLO by night
 ...and by day



in tutto questo non sono mancate le cene del personale con i pesci presi dai pescherecci di passaggio





o con le carni atte a sfamare bocche grandi e stomaci affamati come i miei.

Avete ascoltato lo spot di Ascolta & Crea ? Fatelo

Alla prossima! Daniele Simonetti

lunedì 2 settembre 2013

SANA Salone del Biologico e del Naturale a Bologna dal 7 al 10 settembre


 Sembra ieri, quando il SANA Salone Internazionale del biologico e del naturale, oggi si chiama così , ha    aperto i battenti  eppure sono passati 25 anni, durante i quali è cambiato il nome (una volta era l’acronimo
 di Salone dell’Alimentazione naturale e dell’ambiente) e sono cambiate le proposte  cercando di diventare  sempre più specifico e specializzato, come adesso è.
 Per festeggiare questo traguardo dal 7 al 10 settembre l’edizione 2013 si propone con una nuova iniziativa il  SANA SHOP, area dedicata agli acquisti.
 Organizzato da BolognaFiere in collaborazione con Federbio, la manifestazione si suddivide in tre settori  espositivi: quello dell’alimentazione, in cui saranno esposti solo alimenti biologici  certificati  ed alcuni enti  certificatori, quello del benessere  dedicato alla aziende cosmetiche, di prodotti officinali e ai trattamenti per  la salute e quello che comprende altri prodotti naturali che vanno dall’abbigliamento alla casa.

 Non mancheranno i convegni dall’alto profilo medico e specialistico intitolati “ Scienza, Alimentazione, Stili  di vita e Salute “ curati dal professor Enrico Roda e dalla Fondazione Istituto medico delle Scienze della  salute che hanno l’obiettivo di sensibilizzare non solo il pubblico, ma anche tutti gli esponenti del settore  medico. Tre i temi principali trattati in riferimento ad una sana e corretta alimentazione : l’invecchiamento  della popolazione ( 7 sett.), la celiachia (9 sett.) e le nuove tendenze della medicina interna e dalla  gastroenterologia (10 sett). Oltre 150 esperti dibatteranno gli argomenti in calendario presso il Palazzo dei  Congressi .
Matteo Simonetti

domenica 1 settembre 2013

Bollettino dei naviganti - Francia

























Passati da Monaco e Montecarlo con un paio di ospiti, abbiamo preparato per loro gli snack del pomeriggio, aperitivi con stuzzichini per broker e ospiti degli ospiti, e questo oramai è all'ordine del giorno








Ci siamo fermati qui per un po' ...
Alla prossima !

Daniele Simonetti