mercoledì 29 ottobre 2014

A Bologna si mangia bene, lo dice Confcommercio.


"A Bologna mangio bene" non sarà più un modo di dire, ma diventa un modo di fare, ovvero un progetto che vuole valorizzare  l'offerta dei ristoranti aderenti a Confcommercio. L'idea è quella di amplificare il messaggio da trasmettere non solo ai cittadini, ma anche e soprattutto ai turisti, per proporre la qualità della gastronomia bolognese ad un prezzo contenuto. Ecco quindi che 104 ristoranti, di cui 68 in città e 36 in provincia, hanno studiato un menù dedicato all'iniziatuva  "A Bologna mangio bene". Gli avventori potranno quindi scegliere di gustare pietanze della tradizione bolognese con tre fasce di prezzo 25, 35 e 45 euro. Ogni menù propone due piatti a scelta tra antipasto, primo e secondo, ai quali saranno aggiunti un contorno, un dessert o frutta. Non si guarderà più, dunque, la vetrina per leggerela proposta della cucina, e soprattutto il prezzo, ma basterà affidarsi al proprio cellulare. Infatti la promozione del progetto, che sarà sostenuto da una campagna di comunicazione, avverrà attraverso un portale www.abolognamangiobene.it , dove si potranno trovare oltre all'elenco dei ristoranti aderenti all'iniziativa, con un profilo del posto da scegliere, i menù proposti e, con la localizzazione, anche quanto dista dal posto in cui ci  si trova. Naturalmente i ristoranti che hanno aderito esporranno la vetrofania e il QR code identificativo. Livia Elena Laurentino