mercoledì 8 luglio 2015

A Grottaglie il vino ...è musica

Il 30 e il 31 luglio a Grottaglie, famosa per la sua ceramica artigianale, si potrà vivere un ‘esperienza sensoriale unica attraverso percorsi di degustazione, laboratori, musica ed arte, secondo un apulian life style.  Vino è musica” è questo il nome della manifestazione che vede protagonisti in primis il vino, prodotto eccellente di questa terra, legato alla musica che fa da colonna sonora. Giunto alla 6° edizione con un successo di pubblico sempre crescente, l’evento offre un itinerario che si snoda tra le strade di Grottaglie, tra botteghe storiche e street food a cura di chef locali, degustando i vini delle ventiquattro cantine che rappresentano il territorio compreso tra la Daunia ed il Salento. 
Le terrazze delle botteghe ospiteranno cinque laboratori del gusto curati da ONAV, AIS e Slow Food.
Altre esibizioni e degustazioni saranno curate da DONPASTA, al secolo Daniele De Michele salentino doc che propone il suo Wine Sound System e il suo Cooking dj set e presenterà la sua raccolta “Artusi Remix“ un omaggio alla cucina della tradizione italiana.

Quaranta le aziende parteciperanno al terzo blind tasting alla cieca e saranno giudicate da due giurie, una composta da giornalisti e tecnici del settore, ed una popolare con ospiti d’eccezione. Un riconoscimento alle etichette pugliesi che meglio rappresentano le tipicità del vitigno di appartenenza: primitivo, rosati da vitigno autoctono (Primitivo, Negroamaro, Montepulciano, Malvasia, Nero di Troia, Bombino, Susumaniello) bianco (Fiano, Minutolo) e novità di questa edizione l’inserimento del Nero di Troia. Livia Elena Laurentino