sabato 17 ottobre 2015

A Bolzano c'è AUTOCHTONA 2015

La vendemmia è stata ultimata ed è arrivato il momento di parlare di vino. Uno dei primi appuntamenti per gli enofili è sicuramente quello che ci viene proposto dal’Alto Adige – Fiera Bolzano con il primo di una serie di eventi dedicati al mondo agricolo che in questa piccola, ma attivissima, regione ha un ruolo determinante per la sua economia.
Il 19 e 20 ottobre Bolzano ospita AUTOCHTONA 12 esima edizione della fiera dedicata ai vini autoctoni di tutte le regioni italiane. Si tratta di un’importante opportunità che viene offerta a tutte quelle piccole realtà di nicchia di cui l’Italia è ricca.

AUTOCHTONA serve quindi a dare risalto ai vitigni autoctoni che saranno protagonisti assoluti, come Famoso, Montonico, Piculit Neri, Uva del Tundé, Cagnulari e Foglia Tonda. Ci saranno quindi anche tutte le tipologie dalle bollicine ai passiti, passando per vini bianchi, rossi e rosati. Nel contesto anche la sesta edizione il premio “Autoctoni che passione!” , dove attraverso una degustazione cieca  una giuria di esperti formata da wine journalist e delegati della associazione Vinarius, assegnerà gli “Autochtona Award” ad ogni categoria: Miglior vino rosso, Miglior vino bianco, Migliori bollicine, Miglior vino dolce, Miglior vino rosato e il Premio speciale Terroir. Il focus della manifestazione sarà sul Lagrein, vitigno autoctono altoatesino e “padrone di casa” a Bolzano,  che offrirà la possibilità di numerose degustazioni oltre che nei giorni di Autochtona, anche  a Vinea Tirolensis il 21 ottobre, o ai banchi del “Tasting Lagrein”, dove sarà possibile assaggiare anche i Lagrein premiati. Durante la Fiera una giuria internazionale assegnerà i “Lagrein Award” nelle categorie “Miglior Lagrein” e “Miglior Lagrein Riserva” scelti tra decine di campioni raccolti dal Consorzio Vini Alto Adige. Ad AUTOCHTONA saranno presenti 82 cantine con 300 etichette su 500 mq di esposizione. Livia Elena Laurentino