mercoledì 18 novembre 2015

Le Gustosità di Neria: PINZA BOLOGNESE

Fatta la Mostarda bolognese ora prepariamo un dolce casalingo di pasta frolla e farcito appunto con la confettura appena preparata. Come tutti i dolci da forno sono adatti ad essere consumati a colazione a merenda ma anche a fine pasto informale accompagnato da un buon calice di vino.

La ricetta : PINZA BOLOGNESE 
Ingredienti e dosi per 1 pinza: 250 gr di farina, 100 gr di zucchero a velo, 75 gr di burro, 1/2 bicchiere di latte, 2 uova, 1/2 bustina di lievito, la scorza grattugiata di 1 limone, 1 pizzico di sale

 

 


Preparare la pasta frolla facendo la fontana con la farina, lo zucchero, il lievito, il burro ammorbidito, il lievito, la vaniglia, la scorza di limone e 1 pizzico di sale; mescolare velocemente e rifare la fontana mettendo al centro le uova e il latte. Impastare ed ottenere un panetto da riporre in frigorifero per 30 minuti. Stendere la pasta frolla a quadrato, spalmarvi sopra la mostarda bolognese e chiudere a libro con tre pieghe. Pennellare con latte e cospargere di zucchero semolato. Infornare in forno già caldo e cuocere per 40 minuti a 170 gradi.

  

Gustare questo dolce da forno, semplice e gustoso, a colazione, merenda o a fine pasto con un calice di Elisa, Albana di Romagna D.O.C.G, vino  passito biologico dell'azienda vitivinicola Zuffa. Questo grande vino passito, che si esprime con note caramellate, miele e frutta candita, si abbina piacevolmente a tutta la pasticceria italiana; accompagna perfettamente i pecorini sardi e toscani serviti con miele e frutta secca ed il formaggio di fossa di Sogliano servito con Saba. Temperatura di servizio 10 - 12 gradi.
Buon lavoro e buon appetito.  
Neria Rondelli