domenica 1 maggio 2016

Emozioni dal VINITALY 2016


La 50 esima edizione Vinitaly 2016 si è conclusa con un ottimo bilancio: 130 mila gli operatori presenti provenienti da da 140 nazioni che hanno occupato una superficie di 100 mila metri quadrati netti con oltre 4.100 espositori da più di 30 Paesi. Sono aumentati anche i buyer ( circa 28 mila) e gli affari, con visitatori sempre più qualificati con circa 50 mila presenze e 29 mila al Fuori salone Vinitaly and the City.

Dall'Emilia Romagna, presente al Padiglione 1, segnaliamo due presenze: la prima appartiene che ai Colli Imolesi, è l’Azienda Vitivinicola Zuffa Anima di Vino Italiano che ha si è fatta notare in particolare con due prodotti, l' HISTORIA ROSE’ GRAN CRU, spumante Demi-sec rosè biologico ottenuto in purezza da uve di Pinot Nero. Questo spumante dal colore rosa tenue è pura eleganza. Il perlage fine e persistente, coinvolge tutto il palato ed il profumo ricorda la ciliegia e le fragolineselvatiche e in bocca è morbido e accattivante. Servito a 8- 10 gradi questo spumante accompagna tutti le occasioni di brindisi, perfetto per gli aperitivi, finger food, pietanze di pesce. Il secondo vino è VINEA ZUFFA EXPO 2015 Sangiovese di Romagna Colli D’Imola Doc 2012, splendido Sangiovese in purezza, che ha rappresentato la regione Emilia Romagna all’Expo 2015. Rosso rubino con riflessi violacei, al naso è un bouquet di viola mammola e frutta rossa matura persistenti, cannella, vaniglia e cioccolato. In bocca è deciso e di carattere con eleganti tannini ammorbiditi dai 2 anni di barrique, da degustare in ballon, a 16 – 18 gradi di temperatura con tutte le pietanze. 
Dal Consorzio dei Colli bolognesi il Podere Riosto si è distinto con il suo Pignoletto Superiore Docg uno dei migliori di tutto il territorio. Giallo paglierino con riflessi verdognoli, brillante, ha profumi intensi di mela renetta, nocciole e miele; al gusto è secco, aromatico, intenso, con retrogusto persistente. Accompagna perfettamente antipasti, tortellini, primi piatti, pesce, carni bianche e formaggi freschi.Temperatura di servizio 8 – 10 gradi.

Dal Veneto una presenza eccellente ed una piacevole scoperta quella di Accordini Igino azienda agricola di Pedemonte di Valpolicella. La storia della cantina Accordini Igino inizia nel 1821, nel cuore della Valpolicella. Una passione nata dalla famiglia proprietaria di tre ettari di vigneti le cui uve venivano vinificate solo per la famiglia, che amava passare la primavera e il tempo libero nel cru chiamato LE BESSOLE . Nel corso degli anni la produzione aumenta di quantità e soprattutto di qualità, grazie anche all’introduzione delle nuove piante di Corvina, varietà fondamentale del Valpolicella Classico. Sono gli anni ‘60 quando viene
realizzata la cantina per la produzione di vini di alta qualità: nasce l’azienda. Viene così realizzata la prima bottiglia destinata al mercato: un Amarone ricco e fragrante, dalla personalità importante e avvolgente e dalle caratteristiche organolettiche superiori. Al Vinitaly 2016 ha presentato in anteprima “LE BESSOLE” Amarone della Valpolicella Docg 2011, una vera ed entusiasmante scoperta. Un Amarone di grande personalità e carattere ma allo stesso tempo elegante, adatto e godibile in ogni situazione senza mai stancare Il colore è granato intenso, i profumi sono di frutta caramellata e sotto spirito ed equilibratamente speziati. Al palato è morbido, armonicamente strutturato e persistente. Ogni sorso di questo splendido vino è un crescendo di sapori che non stanca il palato. Perfetto per accompagnare carni grigliate, secondi strutturati e formaggi . Servirlo in ballon a 18 -20 gradi di temperatura. 


Una grande sorpresa della Accordini il RECIOTO DELLA VALPOLICELLA CLASSICO, un vino le cui uve, Corvina Rondinella Corvinoni vengono selezionate direttamente sulle piante per garantire la primissima scelta. I grappoli vengono posti ad appassire sui graticci, fino a metà febbraio. Dopo la prima fermentazione il vino viene trasferito in piccole botti per affinarne i profumi ed il sapore. Nasce così un vino eccellente, amabile e vellutato, dai profumi di viola, dal sapore di mandorla e vaniglia, persistente, elegante perfetto da degustare non solo con il cioccolato fondente, ma anche con formaggi erborinati e pasticceria in genere. Temperatura di servizio 14- 16 gradi. Livia Laurentino - Neria Rondelli