martedì 7 febbraio 2017

CHEFTOCHEF, associazione delle eccellenze emiliano romagnole presenta il programma 2017




Cheftochef, l'associazione di chef stellati, produttori e gastronomi dell'Emilia Romagna ha dato il via alla attività del 2017 che si preannunciano molto ricche, durante l'annuale incontro a Villa Guastavillani a Bologna. L' impegno internazionale, tesa alla divulgazione delle eccellenze del territorio e di coloro che le valorizzano al meglio realizzando piatti stellati, farà la sua prima tappa a Londra insieme al Parmigiano Reggiano e poi sarà la volta della Spagna.
Per quanto riguarda gli eventi il 3 aprile, sempre all'Antica Corte
Pallavicina dei Fratelli Spigaroli, torna Centomani di questa terra, quest'anno con il tema "La sfida global: saperi tradizionali e competenze competitive per costruire nuove opportunità", con cinque approfondimenti su tematiche come ricerca, storia, turismo,sociale e impresa. che verranno trattati nel corso della giornata durante il workshop riservato agli addetti ai lavori.

Il pubblico invece avrà l'opportunità di conoscere prodotti e produttori di qualità, selezionati e partner dell'Associazione, mentre gli chef lavoreranno, tre alla volta, fianco a fianco in una maratona di show cooking.
La seconda manifestazione imperdibile è Al Meni- il circo dei sapori che si svolgerà 17 e 18 giugno, per il quarto anno a Rimini. Questa volta sarà un gemellaggio tra due regioni che hanno tra loro alcune similitudini, l'Emilia Romagna e la Costa Brava, che sarà rappresenta da migliori chef catalani per uno scambia culturale che in seguito vedrà i nostri chef ospiti per un confronto a quattro mani al Gastronomic Forum di Girona il prossimo novembre.
Il binomio Antoniano di Bologna e Cheftochef prosegue la sua attività per il secondo anno, dopo l'ottimo risultato avuto nell'ambito del progetto solidale Food for Soul lanciato da Massimo Bottura.
Le 12 città della gastronomia Cheftochef , il progetto iniziato lo scorso anno e il consolidamento delle realtà UNESCO in regione, che ha già dato il suo frutti con Parma Città creativa della gastronomia, il Parco del delta del Po e il Parco dell'Appennino Tosco -Emiliano continua il suo impegno e vedrà nuovi risultati. Livia Elena Laurentino