sabato 13 maggio 2017

Indica Sativa Trade, a Bologna la fiera internazionale dedicata a una pianta dai mille usi


E' in corso a Bologna la tre giorni dedicata alla canapa, una delle piante più versatili del mondo, nell'area dell'Unipol Arena.
I dati della Coldiretti confermano che negli ultimi tre anni si è registrato un aumento del 200 per cento dei terreni coltivati, dovuto al fatto che è diventata una materia sempre più utilizzata: nel 2016 in Italia gli ettari di terreno coltivati a canapa erano circa 3.000, oltre a 286 canapai e grow shop. In Emilia-Romagna di queste realtà commerciali se ne contano 32 (è seconda solo alla Lombardia) con un giro d’affari di circa 210 mila euro al mese e 2,5 milioni l’anno: “Un negozietto può fatturare fino a 5.000 euro al mese - spiega Luca Marola, portavoce del Coordinamento nazionale dei grow shop e titolare di Qui Canapa di Bologna - ma esistono anche franchising capaci di arrivare a 40 mila euro”. In regione sono 400 gli ettari di terreno coltivati per la canapa industriale, principalmente nelle province di Modena e Piacenza. L’evento - giunto alla sua quinta edizione, la terza a Bologna - ospita più di 100 aziende, metà delle quali straniere, provenienti soprattutto da Spagna e Olanda, ma anche da Francia, Gran Bretagna, Slovenia. Tra i diversi stand si possono conoscere le più recenti novità riguardanti le attrezzature e le tecnologie per la coltivazione (biologica, convenzionale, idroponica), i produttori dei concimi organici e minerali, le aziende che selezionano e producono semi e quelle del settore alimentare, della cosmetica e del benessere, dell'abbigliamento e dei prodotti per l'edilizia. Sabato alle 16.00, presso la sala conferenze di Unipol Arena di terrà un importante dibattito Legalizzazione: incontro con i rappresentanti dell’intergruppo : a questo evento sulla nuova proposta di legge in materia di droghe leggere partecipano parlamentari ed esponenti politici impegnati a sostenerla. L’opzione antiproibizionista sulla marijuana non è più solo un’idea, ma è diventata una concreta strategia di governo, con effetti positivi sul piano sociale, sanitario e del contrasto alle organizzazioni criminali e con una dimostrabile efficienza sul piano fiscale. Per questa ragione è stato costituito un intergruppo parlamentare per la legalizzazione della cannabis e dei suoi derivati, capace di rivolgersi insieme ad opinione pubblica e forze politiche e di lavorare a una proposta comune. All’inconto intervengono: il senatore Benedetto Della Vedova, l’onorevole Beatrice Brignone, Rita Bernardini dei Radicali Italiani, l’onorevole Vittorio Ferraresi, l’onorevole Daniele Farina, il senatore Alberto Airola e l’onorevole Adriano Zaccagnini.
Domenica 14 maggio alle 14.00 è la volta della presentazione del libro “Canapa Medica” (ed. Macrolibrarsi) di Fabrizio Dentini, un’inchiesta giornalistica sulla drammatica situazione dei pazienti costretti a strategie di resistenza per garantire il proprio diritto alla salute. Il libro raccoglie racconti di tanta gente comune che per motivi di salute si è imbattuta nella canapa ed ha imparato a riconoscerla come preziosa alleata nel percorso che ogni malato compie per rendere la propria vita il più possibile simile alla vita dei sani. Immancabili gli appuntamenti musicali, rigorosamente reggae. Sono previsti due dj-set al giorno e quello di sabato 13 maggio è sicuramente il più atteso: alle 17 salgono in consolle Mama Marjas e Francisca insieme a Don Ciccio. Per i più piccoli, poi, è presente un’area bimbi attrezzata con giochi e sorvegliata da animatori. La Redazione