martedì 12 settembre 2017

VINICIO CAPOSSELA - CLICK by JOANNA MARIONI



Lo scorso 8 agosto a Marina di Carrara Vinicio Capossela si è aggiudicato il Premio Lunezia  Canzone d’Autore per l’album Canzoni della Cupa.


Nella motivazione viene elogiata la “capacità dell’album di mutare in testi una poetica viva e essenziale, tenendo alti quei canoni dell’arte musical-letteraria che consacrano la canzone ad opera d’arte” e la “ricerca appassionata partita dalle sue radici di terra e tradizioni, di suoni antichi e di ritmi scaramantici, storie e leggende che man mano che si allontanano nel tempo perdono le connotazioni personali e locali e divengono storia di tutti”, in sintesi definito “un album epocale”.


Durante la serata Vinicio, intervistato dal giornalista David De Filippi e dal Patron del Premio Stefano de Martino, ha raccontato in modo intimo, con risposte quasi sussurrate ma appassionate, la genesi dell’album. Ha cantato abbracciando la sua chitarra, in un’atmosfera suggestiva, quasi magica; un cantastorie d’altri tempi sempre pronto a stupire il suo pubblico, ha saputo catturare e coinvolgere in modo raffinato i numerosi presenti all’ultima serata della XXII edizione del Premio Lunezia.


Artista completo, in grado di spaziare tra vari stili di comunicazione e di sperimentare diversi linguaggi, insinuandosi tra la letteratura, la poesia, il folk e la musica classica, Capossela da sempre esprime nelle sue canzoni la sua forte personalità artistica accompagnata da un’indiscussa capacità creativa e da un’intensa potenza espressiva.


Capossela è stato recentemente insignito anche del Premio Tenco 2017 dedicato alle terre di mare nella sezione cantautori tra gli autori che hanno apportato un contributo significativo alla canzone autoriale mondiale.  Testo e foto di Joanna Marioni