venerdì 24 novembre 2017

Gustosità di NERIA - POLPETTE DI BACCALÀ


Queste deliziose polpette o, pastéis de bacalhau, sono state il mio primo incontro gastronomico con il Portogallo e mi hanno accompagnato nel mio lungo girovagare in questo bellissimo paese , dolce, colorato, caldo e accogliente. Al mio ritorno ecco che ho provato subito a rifarle e devo dire che il risultato è stato eccellente.


La ricetta delle POLPETTE DI BACCALÀ

Ingredienti per 4 persone 300 gr di baccalà bagnato, 3 patate medie, 1 uovo, 1 cucchiaio di farina, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, 1 cucchiaino raso di noce moscata, olio di arachide per friggere, sale

Bollire le patate in acqua salata. 
Dal pescivendolo di fiducia acquistare il baccalà; lo si può trovare già bagnato e in questo caso è già pronto per essere usato oppure comprare un bel pezzetto di baccalà sotto sale, io lo preferisco e consiglio, poi procedere per la dissalatura lasciandolo in acqua fredda per almeno 48 -72 ore, cambiando l'acqua almeno 3 volte al giorno. Quando il baccalà sarà pronto bollirlo per 10 di minuti in abbondante acqua, scolarlo e lasciarlo intiepidire.
Procedere poi togliendo la pelle, le lische,  sfaldare il filetto di pesce con le mani per togliere meglio tutte le piccole spine. 
Schiacciare con una forchetta le patate ancora calde, mescolarle al baccalà già sfaldato,
Per rendere più consistente l'impasto aggiungere solo il rosso dell'uovo, poi la noce moscata, il prezzemolo tritato ed amalgamare bene tutti gli ingredienti. 
Formare delle polpettine dalla forma allungata o con le mani oppure aiutandosi con due cucchiai; passarle nella farina e friggerle in olio di arachide ben caldo. 
Quando saranno ben dorate, scolarle su un foglio di carta per fritti, salarle leggermente e servire le POLPETTE DI BACCALÀ caldissime come antipasto.
Un perfetto abbinamento può essere un calice di DUBL Spumante Brut Metodo Classico Feudi di San Gregorio. Fragrante, piacevole, accattivante, questa bollicina nasce dalla spumantizzazione di uve Falanghina in purezza. Le note floreali e fruttate, la freschezza e la delicata mineralità rendono questo spumante brut perfetto per l'aperitivo, ma anche con gli antipasti a base di pesce. È così piacevole che poi si continua berlo anche a tutto pasto. Temperatura di servizio 8 - 10 gradi.
Buon lavoro e buon appetito ! Neria Rondelli