domenica 3 dicembre 2017

Un week end da sogno a Bologna


Bologna torna ad essere tra le città italiane più interessanti come meta turistica.
I dati delle presenze italiane e straniere sono sempre in aumento e questo oltre che far bene all’economia in qualche modo inorgoglisce i bolognesi che, per alcuni anni si sono visti passare davanti le altre città d’arte.
L’impegno delle istituzioni e dei privati ha fatto sì che oggi la capitale del buon cibo non sia solo questo ma sia diventata una meta molto attraente.Il prossimo lungo ponte che si prospetta prima delle festività natalizie è quello dell’8 dicembre, quindi perché invece di pensare ad in lungo fine settimana sulla neve non approfittarne e scegliere Bologna che oltre F.I.CO, il grande parco agroalimentare inaugurato due settimane fa, propone diverse mostre interessanti come REVOLUTIJA. Da Chagall a Malevich, da Repin a Kandinsky al Mambo, Duchamp, Magritte, Dalì. I Rivoluzionari del '900 a Palazzo Albergati, México “La Mostra Sospesa” - Orozco, Rivera, Siqueiros a Palazzo Fava e Nel segno di Manara. Antologica di Milo Manara a Palazzo Pallavicini e molto altro ancora.

Anche sotto l’aspetto della ricettività alberghiera la città è molto cambiata e può vantare diverse location prestigiose come l’ultima novità proposta dai I Portici Hotel quattro stelle superior, ubicato nella centralissima via Indipendenza che di recente ha inaugurato la nuova Imperial Wellness Suite.
Si tratta di una prestigiosa stanza, in questo caso termine riduttivo visto che ha una superficie di 200 metri quadri, dotata di un terrazzo solarium,  area studio, area pranzo, una camera matrimoniale, una camera a due letti e due bagni.
Dal nome si comprende che non può mancare l'area wellness privata, dotata di calidarium e doccia emozionale e due lettini per il relax, mentre nello spazio gym c'è tutta l'attrezzatura necessaria per una remise en forme con la nuova Kinesis Personal Vision Technogym in esclusiva. E dopo aver smaltito un po' di tossine perchè non concedersi una cena al ristorante stellato dell'hotel dove lo chef Agostino Jacobucci saprà soddisfare anche i palati più esigenti. Livia Elena Laurentino