domenica 13 maggio 2018

A Bologna riapre L'orto dello Scacco Matto


Per il quinto anno consecutivo torna la convivialità in via della Braina 7, con l' "emanazione" dello Scacco Matto, il noto ristorante bolognese guidato dallo chef Mario Ferrara, che con il suo impegno restituisce alla città uno degli ultimi orti urbani rimasti, per molto tempo dimenticato ed a rischio di essere trasformato in un parcheggio.
Scaccomatto agli orti è un piccolo cuore verde al riparo da traffico che può ospitare fino a cinquanta persone che in caso di un'improvvisa pioggia estiva trovano riparo nelle sale del ex convento.
Dal 15 maggio si inaugura la stagione che racchiude in sè non solo cene all'aperto, ma una ricca serie di appuntamenti che si svilupperanno per tutta l'estate fino alla metà di settembre per tre giorni alla settimana ovvero il martedì, il giovedì e il sabato. Durante le serate tematiche verranno toccati tanti argomenti dall'olio extravergine al caffè, da un'esperienza alla ricerca di erbe spontanee al pane fatto con il lievito madre, dalla pizza alla carne.
Parlando di cibo non può mancare l'aspetto salutistico che verrà trattato dalla nutrizionista.
 

L'edizione 2018 di Scacco Matto agli Orti è arricchita dalle opere di due artisti che sono Adriano
Catalano Gonzaga e Joan Crous.
Del primo saranno in mostra Luci e ombre di un parco le fotografie, scattate in tutto il mondo, di parchi naturali.


Dell'artista catalano sarà esposta In vetro Veritas una delle sue opere in vetro risultato di cena con ospiti speciali; in particolare quella presente nel giardino riguarda un momento conviviale condiviso da Crous con il famoso chef Joan Roca, suo conterraneo e suo ospite lo scorso anno alla cooperativa sociale Eta Beta.
A concludere la stagione ci sarà una cena benefica dedicata a Casa AIL.
Le serate avranno un costo di 50 euro  e saranno solo su prenotazione allo 051 263404. 
L'orario d' inizio sarà flessibile, in base al calar del sole e il menù di quattro portate si potrà consultare sulla pagina FB Scaccomatto agli orti .
Livia Elena Laurentino