venerdì 14 dicembre 2018

ARISTA CON CASTAGNE AL MIELE la GUSTOSITA' di NERIA



Un arrosto di stagione, saporito e succulento che farà bella figura anche in menù natalizio e che piacerà proprio a tutti.


La ricetta  dell'ARISTA 
CON CASTAGNE AL MIELE

Ingredienti per 6 persone 1 kg di arista di maiale, 400 gr di castagne, 1 bicchiere di vino bianco secco, 3 cucchiai di miele, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, 3 rametti di rosmarino, 
1 spicchio di aglio, sale, pepe



Incidere le castagne con un coltellino e cuocerle in forno caldo a 200 gradi per 30 minuti circa. Quando le castagne saranno cotte, avvolgerle in un telo da cucina umido, farle riposare qualche minuto poi sbucciarle. 
Sbucciare ora l’aglio e tagliarlo a filetti. 
Fare tanti piccoli fori nell’arista con una punta di coltello e infilare in ogni taglio un pezzetto di aglio. 
Condire la carne con metà dell’olio, sale e pepe. 
Mettere la carne in un tegame in una teglia antiaderente, unire un rametto di rosmarino e farla cuocere in forno per 30 minuti girandola spesso bagnandola con il vino. 
Spennellare la carne con metà del miele e rimetterla in forno e continuare la cottura per altri 15 minuti circa. 
Avvolgere la carne in un foglio di carta forno e farla riposare per altri 10 minuti. 
Sciogliere il miele rimasto nel fondo di cottura. Versarvi le castagne sbucciate mescolare e fare insaporire in forno per altro 5 minuti. 
Eliminare la carta dall’arrosto e tagliare la carne a fette. 
Mettere la carne su un piatto da portata, unire le castagne, irrorare con il fondo di cottura, guarnire con il rosmarino rimasto e servire. 






Un calice di vino rosso, caldo, secco con tannini garbati e morbidi come Iuaria Azienda Agricola Francesca Cornacchia Torricella Sicura (Te) accompagnerà piacevolmente l’ARISTA CON CASTAGNE AL MIELE. Da antichi vitigni autoctoni di Gaglioppo riscoperti recentemente presso un vecchio Monastero nel Parco Nazionale del Gran Sasso, questo vino rosso rubino dai profumi intensi di frutti di bosco, persistente e di buona struttura si abbina piacevolmente ai salumi, ai primi piatti saporiti e succulenti, alle carni rosse, agli arrosti ed ai formaggi stagionati. 
Temperatura di servizio 16 - 18 gradi. Buon lavoro e buon appetito ! Neria Rondelli