lunedì 28 gennaio 2019

BIMBO' Arte - La settimana dell’arte kids-friendly a Bologna 



La prima settimana di febbraio la città di Bologna avrà una sola parola d’ordine: ARTE.
In contemporanea con la più grande manifestazione del settore, Arte Fiera, c’è chi da tre anni ha pensato di estendere ad un pubblico giovanissimo esperienze ed emozioni , organizzando BimbòArte - sperimentare l’arte fin dalla nascita.
La manifestazione è dedicata alle famiglie e alle scuole, con bambini in età compresa fra 0 e 6 anni. Per dieci giorni hanno accesso gratuito ad una serie molto ricca di laboratori ed eventi, pensati per avvicinare i bambini al mondo del disegno, della pittura e di tutte quelle forme artistiche, non solo delle arti figurative ma anche la musica, il teatro, la danza, l’espressione corporea, insomma tutto ciò che genera emozioni.
BimbòArte è ideato, promosso e coordinato da Bimbò-www.bambinidavivere.com
La Redazione 

domenica 27 gennaio 2019

SetUp Contemporary Art Fair - VII edizione a Bologna


Dal 31 gennaio al 3 febbraio torna SetUp Contemporary Art Fair, l'evento dedicato all' arte contemporanea emergente. La VII edizione si svolgerà, per il secondo anno, a Palazzo Pallavicini uno dei luoghi più prestigiosi di Bologna. Il team al femminile guidata da Simona Gavioli per la prima volta sarà in sinergia con le altre istituzioni in occasione di Arte Fiera, per la realizzazione di uno dei più importanti eventi italiani del settore.
Viaggio, sogni, confini e orizzonti nuovi sono i temi trattati racchiusi in una parola: ITACA tema di questa edizione alla quale saranno presenti, per una scelta voluta dagli organizzatori, solamente venticinque gallerie di cui quattro estere, che parteciperà con solo tre artisti presentati da un testo critico di un curatore under 35.
Quest’anno al termine verranno consegnati tre premi che mirano alla valorizzazione: il premio SetUp mette in luce l’artista e il curatore under 35 che ha meglio espresso il tema Itaca, il premio Tiziano Campolmi dedicato al settore della fotografia e il premio A.T . Cross Company per l'arte dedicato alla migliore opera realizzata sulla carta del marchio SMLT Smiltainis. Un nuovo premio al quale hanno partecipato otto artisti con un disegno su carta.
Sei i progetti speciali inseriti nell'ambito della manifestazione :
Islanders a cura di Manuela Valentini per la sezione video, 
Esegesi in libertà - Progetto fotografico di Luca Maria Castelli, dedicato ad una Penelope attuale , Rappresentazione del Cosmo - istallazione realizzata appositamente da Caterina Morigi, 
The sway we touch the ground - il video di Barbara Baroncini, 
Visibile – Invisibile progetto espositivo di Francesco Bartoli e Massimiliano Moro dedicato al paesaggio e il confine. 
Il Teatro Magro di Mantova il 2 febbraio alle 11.30 presenterà l’anteprima nazionale della performance di Marina Visentini e Elena Copelli di I’(m) SOLA.
SetUp apre giovedì dalle 20.00 alle 24.00 – venerdì 16.00- 24.00 – sabato 15.00- 24.00 – domenica 11.00 -22.00  - Livia Elena Laurentino


sabato 26 gennaio 2019

ASPETTANDO SANREMO: le foto dei Big "catturati" JOANNA MARIONI


Grandissima attesa per la 69° edizione del Festival della Canzone Italiana anche quest’anno sotto la direzione artistica di Claudio Baglioni


Da lunedì 5 a sabato con 9 febbraio si esibiranno sul prestigioso palco del Teatro Ariston di Sanremo grandi nomi della musica italiana, un panorama completo che abbraccia a 360 gradi la musica che si ascolta in radio, quella che si fa strada sul web e quella che si va ad ascoltare nei locali.






Ecco i nomi dei big in gara e i brani con cui si presenteranno:
Negrita - I ragazzi stanno bene 
Nek - Mi farò trovare pronto
Francesco Renga - Aspetto che torni
Daniele Silvestri - Argento vivo
Patty Pravo e Briga - Un po’ come nella vita
Loredana Bertè - Cosa ti aspetti da me
Paola Turci - L’ultimo ostacolo 
Enrico Nigiotti - Nonno Hollywood 
Irama - La ragazza dal cuore di latta 


Einar - Parole nuove
Anna Tatangelo - Le nostre anime di notte
The Zen Circus - L’amore è una dittatura 
Ultimo con I tuoi particolari 
Ex Otago - Solo una canzone
Achille Lauro - Rolls Royce
Arisa - Mi sento bene 
Simone Cristicchi - Abbi cura di me
Ghemon - Rose viola 


Il Volo - Musica che resta 
Motta - Dov’è l’Italia 
Boomdabash - Per un milione 
Nino d’Angelo e Livio Corvi con - Un'altra luce 
Francesca Carta e Shade - Senza farlo apposta  
Mahmood - Soldi                                                            Testo e foto di JOANNA MARIONI

venerdì 25 gennaio 2019

SPAGHETTI con RADICCHIO & BOTTARGA, un piatto delle Gustosità di NERIA



Spaghetti: il formato di pasta più amato e diffuso è particolarmente adatto ad essere condito in modi sempre diversi. Perfetto con sughi della tradizione ma anche con sughi insoliti come quello che ho preparato.. l’amarognolo del radicchio tardivo di Treviso per esaltare il gusto salmastro della pregiata bottarga di muggine. Una ricetta veloce, dove i sapori contrastanti si esaltano a vicenda rendendo il piatto piacevolmente accattivante...  







La ricetta degli SPAGHETTI con 
RADICCHIO & BOTTARGA










Ingredienti per 4 persone 320 gr di spaghetti, 2 cespi di radicchio tardivo di Treviso, 1 porro, 40 gr di bottarga di muggine, 1/2 bicchierino di grappa, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 cucchiaio di burro, sale, pepe





Privare il porro delle radici e della parte più verde, lavarlo ed affettarlo; pulire il radicchio eliminando il torsolo e le foglie sciupate; tagliarlo a listarelle. 
Rosolare a fuoco dolce il porro in un largo tegame con l’olio; unire il radicchio e, quando sarà leggermente appassito, bagnare con la grappa e lasciarla evaporare. 
Aggiungere la bottarga tagliata a lamelle sottili, aggiustare di sale e pepare. 
Lessare gli spaghetti in abbondante acqua moderatamente salata perché la bottarga e piuttosto saporita; scolarli al dente e versarli nel tegame con il condimento, amalgamare velocemente con il burro e servire. 



Ad accompagnare gli SPAGHETTI con RADICCHIO & BOTTARGA, pietanza dove la vena amarognola del radicchio esalta il gusto salmastro e un po’ piccante della bottarga di muggine, la scelta va ad vino di grande struttura e morbidezza come Su’orma Vermentino di Sardegna Doc Su’entu Cantine s.r.l..
Vermentino in purezza affinato in acciaio ed almeno 6 mesi in tonneaux rendono questo vino intenso, complesso, piacevolmente minerale con delicata speziatura, dove le note floreali di fondono alla frutta matura; è il vino perfetto da abbinare a pietanze di mare strutturate preparate anche con spezie e verdure. 
Temperatura di servizio 10 - 12 gradi.
Buon lavoro e buon appetito ! Neria Rondelli

sabato 19 gennaio 2019

Le foto di GIANNA NANNINI al Premio Lunezia scattate da JOANNA MARIONI


Indiscusso talento, straordinaria carriera e anima rock fanno di Gianna Nannini, l’icona ribelle della musica italiana; uno spirito libero, “una furia del firmamento su un cavallo senza sella”.


Ha ricevuto a La Spezia il Premio Lunezia Rock d’autore, un riconoscimento speciale per il suo impegno nella valorizzazione musicale e letteraria nel corso della sua lunga carriera.
Il Premio è un appuntamento importante nella cultura musicale italiana e vanta tra i vincitori oltre 150 grandi nomi, da Fabrizio de Andrè a Claudio Baglioni, a Vasco Rossi.


La rocker ha regalato al gremitissimo pubblico del Teatro Civico le sue Notti senza cuore, Oh marinaio e Meravigliosa creatura accompagnandosi con lo straordinario pianoforte Steinway & Sons, fatto arrivare per l’occasione dalla Germania. Uno strumento d’eccellenza per tutti i musicisti più esigenti, l’emblema della musica rock grazie al suo particolare carattere e timbro.


Il pianoforte con cui Steinway & Sons celebra la cantautrice italiana durante la serata spezzina, fa parte della collezione Sunburst dedicata al Rock’n Roll, per la sua coda e laccatura che lo rendono ispirato al design delle iconiche chitarre scelte da Eric Clapton, Jimi Hendrix, Jeff Beck.
L’esibizione acustica di Gianna è stata intensa e coinvolgente, ha emozionato ed entusiasmato.


Molto apprezzato anche il momento dedicato all’intervista: la cantautrice senese si è raccontata all’ impeccabile Enzo Gentile, con la schiettezza e la simpatia che da sempre la contraddistinguono.
Testo e foto di Joanna Marioni

venerdì 18 gennaio 2019

ARROSTO di VITELLO con CIPOLLINE & PATATE la proposta di NERIA



Ricco, succulento, rassicurante, l’arrosto ė la pietanza che rappresenta il giorno di festa e che non manca mai nei pranzi di famiglia della domenica ... Io ho voluto reinterpretare questa pietanza arricchendo sia la carne che deve essere di vitello, sia il classico contorno di patate. 






La ricetta dell’ARROSTO di VITELLO con CIPOLLINE & PATATE



Ingredienti per 4 persone 800 gr di fesa di vitello, 100 gr di fontina, 8 patate medie, 10 cipolline borettane, 100 gr di prosciutto cotto, 6 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 rametto di rosmarino, 1 bicchiere di vino bianco secco, sale, pepe





Versare l’olio in una teglia da forno; fare rosolare l’arrosto da tutti i lati; salare, pepare e unire il rosmarino. 
Sfumare con il vino e farlo evaporare a fuoco vivace. 
Continuare la cottura della carne per 30 minuti circa. 
Nel frattempo sbucciare le patate e tagliarle a pezzi; pulire le cipolline. 

Unire le verdure alla carne, aggiungere un pizzico di sale e cuocere in forno per altri 30 minuti a 180 gradi irrorando ogni tanto la carne con il sugo per mantenerla morbida. 
Tagliare l’arrosto a fette senza arrivare fino in fondo. 
Inserire in ogni taglio una fettina di prosciutto cotto e una di fontina. 
Rimettere l’arrosto in forno ancora per una decina di minuti finché il formaggio sarà sciolto. 






Servire l’ARROSTO di VITELLO con CIPOLLINE & PATATE appena tolto dal forno direttamente nel tegame di cottura. 
Un calice di ottimo vino rosso rubino, Barbera in purezza, fruttato, armonico, piacevole, da servire a tutto pasto, Vigna Dei Bricchetti Barbera D’Asti Superiore Docg Azienda Agricola Sant’Anna Dei Bricchetti s. s. accompagnerà perfettamente la pietanza preparata, ma anche primi piatti sostanziosi e conditi con ragù di carne, carni arrosto, grigliate e formaggi di media stagionatura. Temperatura di servizio 16 - 18 gradi.

Buon lavoro e buon appetito. Neria Rondelli







domenica 13 gennaio 2019

LE VIBRAZIONI - Foto di JOANNA MARIONI


Dopo un’estate indimenticabile trascorsa in tour per l’Italia e la straordinaria partecipazione al Festival Giorgio Gaber a Camaiore, Le Vibrazioni iniziano il nuovo anno con un grande progetto live. 

Nel mese di febbraio infatti Francesco Sarcina, Stefano Verderi, Marco Castellani e Alessandro Deidda saranno protagonisti di 9 imperdibili appuntamenti nei club delle principali città europee con il Così sbagliato European tour. La prima data il 5 al Caffè Berlin a Madrid, , a seguire il 6 al Razzmatazz di Barcellona, l’8 a La Boute Noire di Parigi, il 9 al VK di Bruxelles, il 10 all’ Invisible Wind Factory di Liverpool, l’11 al Whelan’s di Dublino, il 12 all’ O2 Academy Islington di Londra, il 14 al Q-Factory di Amsterdam, il 17 a Berlino.


Importante traguardo per la rock band in un’ annata ricca di soddisfazioni e grandi riconoscimenti.


Un ulteriore occasione per vivere il contatto diretto con il pubblico nella tipica dimensione del club, dove le sfumature rock del progetto potranno essere ulteriormente amplificate e apprezzate.


Grande appuntamento il 26 marzo al Mediolanum Forum di Assago per l’ evento “Le Vibrazioni 1999 - 2019” per celebrare i 20 anni di carriera della band che ha segnato la storia del rock-pop italiano. Attesi sul palco numerosi ospiti e amici con cui “Le Vibra” hanno condiviso negli anni il loro meraviglioso percorso artistico. Testo e foto di Joanna Marioni