venerdì 1 marzo 2019

NIDI DI PURÈ una specialità di Neria


In cucina non si spreca nulla... Un modo divertente di utilizzare gli avanzi dei  tuorli rimasti dalla preparazione della Ciambella Soffice Bianca (ricetta del 22/2/19). Che fare ? Un piccolo nido di purè ripieno. 



La ricetta dei NIDI di PURÈ 






Ingredienti per 4 persone 1 kg di patate, 4 tuorli, 50 gr di burro, 2 bicchieri di latte, erba cipollina, sale, pepe 





Preparare un semplice purè lessando le patate; ancora calde pelarle e passarle nello schiacciapatate. 
Mettere la purea in un tegame, unire il burro e farlo sciogliere mescolando con un cucchiaio; regolare di sale. 
Mettere il tegame sul fuoco e a fuoco basso incorporare il latte a filo e sempre mescolando cuocere per una decina di minuti. 
Lasciare intiepidire. 
Mettere il purè in una tasca da pasticcere con la
bocchetta stretta. 
Fatela scendere su una teglia formando 4 cestini. 
Fare scivolare un tuorlo al centro di ogni cestino. 
Salare leggermente e passare in forno a 180 gradi per circa 5 minuti; il tuorlo dovrà rassodarsi leggermente. 
Tagliuzzare l’erba cipollina. 
Servire i cestini caldi cosparsi di erba cipollina e un pizzico di pepe.













In abbinamento un calice di Quaranta Rebola Doc Colli di Rimini Podere Dell’Angelo (Rn) accompagnerà piacevolmente i NIDI di PURÈ
Il vino Rebola, tipo secco, è un vino ottenuto in purezza da uve di Rebola o Grechetto Gentile; dal colore lievemente dorato, dal profumo delicatamente fruttato, fresco, armonico, morbido è il vino perfetto per l’aperitivo, per accompagnare le pietanze di pesce ma anche da servire con carni bianche, verdure, uova e formaggi. 
Temperatura di servizio 10 - 12 gradi.

Buon lavoro e buon appetito. Neria Rondelli