sabato 23 novembre 2019

Joanna fotografa Achille Lauro


Lauro de Marinis, in arte Achille Lauro, è la rivoluzione gentile della musica italiana, una ventata d’aria fresca, una genuinità unica che sorprende e incanta.


Gentiluomo d’altri tempi, eclettico e anticonvenzionale, con uno stile ed un'eleganza unici, riscatta il suo passato tormentato con il "potere salvifico” della musica e come un vero trasformista passa in ogni suo live da momenti di “follia” contagiosa ed energia adrenalinica ad altri intensamente intimi e struggenti , muovendosi con grande credibilità tra vari generi musicali: punk, rock’n’roll, samba, ballate e trap.


Tra gli scintillii dei glitter dei costumi di scena sotto una pioggia di coriandoli e fuochi d’artificio, Achille Lauro affiancato dall’inseparabile Boss Doms, rende memorabile ogni concerto.


I live del “Rolls Royce Tour” sono stati studiati e curati nei minimi dettagli, luci, scenografia e abiti di scena hanno fatto da cornice all’estro artistico del talento romano. E’ ora in radio con il nuovo singolo 1990 frutto di un ottimo lavoro di squadra con Boss Doms e Gow Tribe.


Intorno alla citazione di Be My Lover dei La Bouche, prende forma un ritratto nostalgico, intimo e struggente degli anni ’90, davvero intenso.


Particolarmente apprezzato dal pubblico anche il dj set di apertura affidato all’impeccabile Gow Tribe. Le foto sono state scattate durante i live estivi a Castello Pasquini - Castiglioncello, alla Versiliana - Marina di Pietrasanta e il live autunnale al Tuscany Hall - Firenze.
Testo e foto di Joanna Marioni