sabato 7 dicembre 2019

Joanna Marioni ha fotografato MIKA


Il Revelation Tour di Mika fa tappa al Modigliani Forum di Livorno.


Le 12 date italiane si inseriscono nell’ambito del tour europeo partito da Londra lo scorso 10 novembre, che nella primavera 2020 proseguirà l’esperienza live negli Stati Uniti, in Canada, in Sud America, In Giappone, in Cina e in Corea.


Mika, forte delle esperienze e del bagaglio acquisito nei vari spettacoli televisivi, mette in scena un live frizzante, colorato e altamente coinvolgente dove la musica e il divertimento risultano i grandi protagonisti della serata.


Uno spettacolo dal respiro internazionale, ricco di sorprese, di energia contagiosa. Il contatto con il pubblico è davvero diretto, l’artista durante l’interpretazione di Big girl scende tra il pubblico e canta attraversando la folla.
 

La scaletta è varia: accanto ai suoi straordinari successi trovano ampio spazio gli estratti dall'ultimo album My name is Michael Holbrook. Momenti dance si alteranti ad altri più intensi e romantici; particolarmente suggestiva e molto apprezzata dal calorosissimo pubblico del Modigliani è stata l’interpretazione di Happy Handing cantata senza microfono e senza strumenti musicali.


La grande presenza scenica, l’ ottima padronanza del palco e la doti comunicative fuori dal comune di questo vulcanico artista hanno reso la serata indimenticabile. Testo e foto di Joanna Marioni

venerdì 6 dicembre 2019

Ecco la TORTA al PARMIGIANO di NERIA



Una ricetta furba e carina, perfetta per i prossimi pranzi delle Feste e , confezionata a piacere, può essere una idea per un goloso regalo.








La ricetta della TORTA al PARMIGIANO










Ingredienti per 8 persone 1 disco di pasta sfoglia fresca, ml 250 di panna, gr 100 di parmigiano grattugiato, 4 tuorli, 3 cucchiai di semi di papavero, 2 cucchiai di farina, sale, pepe 





Foderare la teglia con il disco di pasta sfoglia e eliminare quella in eccesso; bucherellare il fondo della pasta con le punte di una forchetta; stendere con un mattarello gli avanzi e ritagliarci tante stelle di varie dimensioni con i taglia biscotti; versare i semi di papavero su un piatto; spennellare un lato delle stelline con un tuorlo leggermente sbattuto; premere sopra i semi di papavero dalla parte spennellata e riporre in frigorifero.
Versare i tuorli rimasti in una ciotola, salare, pepare e montarli con una frusta elettrica fino ad ottenere una crema; unire il parmigiano, la farina e la panna a filo continuando a montare a bassa velocità.
Versare il composto nel guscio di pasta e infornare per 15 minuti circa a 180 gradi in forno già caldo; posare ora sulla superficie le stelline al papavero e proseguire la cottura per altri 15 minuti circa.
Lasciare intiepidire la TORTA al PARMIGIANO poi servirla o confezionarla a piacere.

Un calice di Roero Arneis Docg Azienda Dogliotti 1870, fresco, delicato, con sentori di frutta e piacevoli note di camomilla per accompagnare la TORTA al PARMIGIANO.

Questo elegante ed equilibrato vino bianco, Roero Arneis in purezza, secco, acidulo, con un retrogusto di mandorla amara si abbina sia con antipasti di verdure, di prosciutto e formaggi che con primi piatti vegetariani e menù di pesce in genere.  Temperatura di servizio 10 – 12 gradi
Buon lavoro e buon appetito ! Neria Rondelli 



mercoledì 4 dicembre 2019

Gli artisti bolognesi augurano BAN NADEL al Teatro Orione di Bologna


Giunti al terzo anno, continua il progetto Ban Nadèl - Artisti per Bologna
Nelle edizioni precedenti sono stati prodotti e messi in vendita due DVD contenenti l’omonima canzone e alcuni filmati con divertenti sketch dedicati al dialetto e allo slang bolognese e interpretati da decine di artisti. L’iniziativa ha fin qui permesso di raccogliere e distribuire a due Associazioni Onlus ben 13.000 euro.
Nel 2018 il successo di Ban Nadèl ha avuto conferma anche nella viralità del trailer del video che ha raggiunto quasi 140.000 visualizzazioni.
Per questo Natale, ancora al fianco di AIL Bologna per il progetto “Casa AIL" a cui verrà devoluto l’intero ricavato, regaleremo ai bolognesi un altro momento della “saga” che vuole ricordare l’importanza delle nostre radici e della nostra lingua.
Lunedì 9 dicembre al Teatro Orione alle 21.00
andrà in scena lo spettacolo “Ban Nadèl” con molti dei protagonisti dei video e si concluderà con il canto corale del brano, che ormai appartiene ai bolognesi, insieme al pubblico presente.
Nel foyer sarà presente un banchetto dei volontari AIL che venderanno, oltre alle loro “Stelle di Natale”, anche il DVD Ban Nadèl.
Saranno sul palco i seguenti artisti :
GIAMPIERO STERPI, MAURIZIA COCCHI, GIANLUCA RONCATO, LAURA SPIMPOLO, DANIELA AIROLDI, ORFEO ORLANDO, ETTORE PANCALDI, MATTEO BORTOLOTTI, ANGELA SETTE, GABRIELE ORSI, SILVIA PARMA, TRIPLETTE DI BELLEVILLE, MANUEL AUTERI, MAURIZIO GRANO, BRUNO NATALONI, OUTSIDER SWING QUINT, CRISTEL & RECOVERS, MARCELLO ROMEO, DANILO MASOTTI, DUO IDEA, EROS DRUSIANI, GIOVANNI CACIOPPO, PIA TUCCITTO, ISKRA MENARINI, TIZIANA DI MASI.
Prima dell’inizio dello spettacolo verrà proiettato in anteprima il nuovo video del brano dei Joe Dibrutto “ Umarells”, tratto dall’omonimo libro di Danilo Masotti.

Gli organizzatori e alcuni artisti di BAN NADEL for AIL

Presentano FRANZ CAMPI e MAURO MALAGUTI . L'ingresso è a offerta libera. 
Si ringraziano per il sostegno e la collaborazione : Alessandra Lepri, il Ristorante Al Pappagallo, Illumia e Unicredit. La Redazione  

martedì 3 dicembre 2019

Il Ristorante al Pappagallo di Bologna è sul podio del contest Il Tortellino d’ Oro.


E’ sulla breccia da 100 anni il ristorante Al Pappagallo e ancora dimostra di poter vincere con i suoi tortellini al mignolo ( come vuole la tradizione 7 un cucchiaio), una grande sfida come quella organizzata dalla Confraternita dello Gnocco d’Oro in collaborazione con la Dotta Confraternita del Tortellino per decretare i migliori tortellini di Bologna e provincia.
In gara due categorie, ristoranti e laboratori di pasta fresca, che sono passati sotto la lente d’ingrandimento ed il giudizio di emeriti esperti, che per oltre due mesi hanno degustato in incognito, in circa centocinquanta incontri tra pranzi e cene, le vari espressioni del tortellino.
Oltre agli esperti anche una prestigiosa giuria di chef e giornalisti ha dato il suo giudizio: Valentino Marcattilii (San Domenico di Imola), Aurora Mazzucchelli (Ristorante Marconi a Sasso Marconi), Marco Messori (Osteria della Cavazzona di Castelfranco Emilia), Lucia Antonelli (Taverna del Cacciatore di Castiglion de Pepoli), Max Poggi (Massimiliano Poggi Cucina di Bologna), Carlo Alberto Borsarini (La Lumira di Castelfranco Emilia), Vincenzo Cappellettti (Cantina Bentivoglio di Bologna), Luca Bonacini (Giornalista), Mauro Bassini (Giornalista), Alberto Salvadori (Prevosto Dotta Confraternita del Tortellino.
Questa giuria ha decretato i vincitori della categoria pastifici artigianali, per i quali è stato organizzato un “Tortellino tasting” durante il quale sono stati assaggiate 400 portate di tortellini. 


A coronamento di questa meticolosa selezione la pubblicazione del volume Sua Maestà il Tortellino di Bologna - The King scritto a quattro mani da Luca Bonaccini ( giornalista e Gran Maestro della Confraternita dello Gnocco d’Oro) e dallo scrittore e storico Giancarlo Roversi, una sorta di enciclopedia di questa pasta ripiena un tempo fulcro di una annosa contesa  per la paternità tra le città di Modena e Bologna. 
Il volume edito da Artestampa raccoglie oltre alle ricette dei vari ristoranti anche aneddoti storici.


Livia Elena Laurentino

lunedì 2 dicembre 2019

MODA' ed ELISA - Due concerti IMPERDIBILI al Nelson Mandela di FIRENZE




11 e 12 dicembre due giorni di grande musica a Firenze per gli attesissimi concerti che si terranno al Nelson Mandela Forum.

Mercoledì 11 dicembre alle 21.00 sarà la volta dei MODA'.
Migliaia di fan attendevano da mesi la conferma ufficiale del loro ritorno.
I MODÀ sono al lavoro sul nuovo album di inediti che uscirà in autunno e a dicembre si esibiranno live nei palasport per un’anteprima del tour. Comincia anche il conto alla rovescia per il nuovo singolo che uscirà il 21 giugno, anticipando il settimo disco della band campione d’incassi!


Giovedì 12 Dicembre 2019 sempre alle  21:00 sul palco del Nelson Mandela Forum ci sarà Elisa.






Ha conquistato 50 teatri in appena 2 mesi, segnando il sold-out in ogni appuntamento, ha ottenuto il Disco di Platino per il suo ultimo album "Diari Aperti", i suoi singoli "Se piovesse il tuo nome" e "Tua per Sempre" sono stati certificati rispettivamente Doppio Platino e Platino, il nuovo singolo "Vivere tutte le vite" è al top delle classifiche radio, ora Elisa continua il suo periodo di successi annunciando a grande richiesta una tournée in autunno, questa volta nei Palasport.
Dopo l'intimità dei teatri, Elisa dal 25 novembre 2019 viaggerà nei grandi spazi dei palazzetti con un tour totalmente nuovo nella scaletta, nella formazione e negli arrangiamenti, prodotto e organizzato da Friends and Partners. E ancora una volta l'artista mostrerà la sua voglia sperimentare e quel suo eclettismo che le permette di spaziare dall'inglese all'italiano, dall'elettronico all'acustico, in maniera unica e vincente.
Prevendite e info allo 055 678841  Produzione: Friends & Partners spa  La Redazione

domenica 1 dicembre 2019

L'Antica pizzeria da Michele arriva anche a Bologna


Sottile o spessa, croccate o morbida, col "canotto" oppure no, ognuno ha le sue preferenze in fatto di pizza, ma se parliamo di quella " verace " ha un solo nome: da Michele.
Tutti sanno che quella che oggi è Patrimonio dell'Umanità è sempre stato un piatto "povero", oggi invece viene proposta in versione gourmet lasciando libero sfogo alla fantasia del pizzaiolo, ma non per tutti è così.
Infatti dal 1870 l'Antica Pizzeria da Michele  è rimasta assolutamente fedele alla tradizione, e nella storica sede in via Sersale 1a Napoli si sfornano solo Margherita e Marinara e se ne sfornano un migliaio al giorno.



Da poche settimane anche Bologna può vantare di avere un po'  anche infatti è stat scelta come settima città italiana e quattordicesima del progetto Michele in the word, il franchising della famiglia Condurro che porta la pizza in tutto il mondo.
A Bologna hanno scelto Piazza San Martino per aprire un nuovo "santuario" della pizza che è già stato ben accolto dai bolognesi, catturati non solo dalla nomea ma dalla qualità proposta.
Il menù qui si amplia e alle due tradizionali si aggiungono  la pizza fritta o al forno, due cotture diverse per uno scrigno di bontà dalle dimensioni considerevoli ( non immaginate il classico calzone fritto) ripieno di ricotta di pecora, fior di latte di Agerola, cicoli, salame napoletano e una spruzzata di pepe.



E ancora la Cosacca  e la Napoletana. Poi si passa ai dolci con due proposte quelli della tradizione come babà e pastiera e, quelli targata Casa Infante , una famosa pasticceria napoletana che ha ideato un dolce " da passeggio",  una miscela di creme al cioccolato e nocciole nella quale sono sbriciolati, il pane cafone, il babà o il biscotto Plasmon, già proprio quello che si mangiava da piccoli... un ritorno alla merenda del passato contenuta un vasetto di vetro che tanto ricorda gli omogenizzati.

Ad accompagnare il tutto una scelta tra birre e vini bolognesi e campani.


Il segreto di una buona pizza? Come recita la scritta sulla parete all'entrata ...il segreto è segreto !
Aperto sette giorni su sette dalle 12 alle 23.30  Livia Elena Laurentino