giovedì 9 settembre 2021

E' in corso a Bologna Cosmofarma "ReAzione – I Valori al centro


E' stata inaugurata questa mattina a Bologna, Cosmofarma "ReAzione – I Valori al centro" tradizionale appuntamento nazionale sul mondo della farmacia. Quattro giorni con oltre 50 appuntamenti tra  incontri, dibattiti e convegni che si svolgeranno nel quartiere fieristico in contemporanea SANA Salone internazionale del biologico e del naturale e Onbeauty by Cosmoprof.
Cosmofarma con un sottotitolo ReAzione e la frase I valori al centro, esplicita la volontà di reagire e affrontare le sfide del futuro forti della grande esperienza che sostiene la continua evoluzione del mondo farmacia. Empatia, ascolto, tempo, inclusività, resilienza, fiducia, salute, relazioni umane, libertà e sostenibilità: sono i valori che da sempre contraddistinguono il lavoro del farmacista e che ancora di più oggi debbono essere messi in campo. Fiducia nel futuro e volontà di ripresa sono le direttive sulle quali  si fonda quest' ultima edizione. I temi che verrano dibattuti saranno principalmente: scientifico, manageriale, istituzionale e, appunto, ReAzione.
Cosmofarma ReAzione punta sulla capacità di ripresa di un comparto che in questi due ultimi anni ha subito una forte evoluzione e il cui mercato nel canale Farmacia ha fatto registrare, ha confermato un trend in crescita, +5%, rispetto al 2020 e in recupero anche rispetto allo stesso periodo del 2019, +2,9%, secondo i dati New Line RDM.
Anche riguardo le vendite on line il volume d'affari è cresciuto, secondo Iqvia nei 12 mesi da giugno 2020 a maggio 2021, i ricavi delle farmacie online hanno superato i 423 milioni di euro, con una crescita del 51,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; una crescita già in corso prima della pandemia, ma che si è accelerata notevolmente.
Tra le novità di questa edizione l'area espositiva dedicata, la PetCare, con l’obiettivo di promuovere soluzioni innovative ed incentivare l’utilizzo di nuovi strumenti che agevolino la comunicazione tra farmacisti e proprietari, per il benessere animale. Infatti secondo un’indagine realizzata dall’osservatorio Coop2020: 7,8 milioni di persone durante il 2020, in pieno lockdown e isolamento, hanno acquistato un animale. Ne consegue le vendite del comparto veterinario hanno superato i 25 milioni di euro, per un totale di oltre un milione di confezioni vendute (+16.6%).
La Redazione