venerdì 14 gennaio 2022

Neria svela l'antica ricetta della Zuppa di ricotta.


Questa ricetta l'ho trovata nel vecchissimo e prezioso ricettario di mia madre, classe 1928. Ogni tanto lo sfoglio e rileggo i suoi appunti scritti a mano, anche in modo disordinato. Non so perché non l’avevo mai provata, ma è stata davvero una piacevole sorpresa…

ZUPPA DI RICOTTA


Ingredienti per 4 persone gr 250 di ricotta, 1 uovo, 8 cucchiai di Parmigiani Reggiano, 2 cucchiai di farina, sale, pepe, noce moscata, brodo di cappone, olio di arachide per friggere


In una ciotola mescolare la ricotta con l’uovo; aggiungere il parmigiano, la farina, un pizzico di sale, una spolverata di pepe, un pizzico di noce moscata. Amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un composto cremoso ma sodo. Se necessario aggiungere un poco di farina. 


Formare con le mani delle piccole palline. Scaldare l’olio in una padella e quando avrà raggiunto la temperatura giusta , immergere con delicatezza le palline di ricotta e friggerle finché saranno diventate dorate. Scolarle su carta assorbente. 


Nel frattempo portare a bollore del buon brodo di cappone, versarvi dentro le palline di ricotta, spegnere il fuoco e servire immediatamente la ZUPPA DI RICOTTA con il parmigiano a parte. 


Un calice di piacevole Costanza Albana di Romagna Docg Azienda Agricola La Casetta sarà perfetto per accompagnare questo gustoso e originale primo piatto. 
Giallo paglierino brillante, profumi floreali delicati, frutta a polpa gialla e frutta tropicale, equilibrato, gradevolmente sapido .
Costanza Albana di Romagna Docg è il vino da gustare con primi piatti di terra, pietanze vegetariane, pietanze di pesce e carni bianche, formaggi.

Temperatura di servizio 10. - 12 gradi.

Buon lavoro e buon appetito. 

Neria Rondelli



mercoledì 12 gennaio 2022

Sentirsi DEA .


Quando inizia un nuovo anno si fanno tanti progetti e buoni propositi, che non sempre però hanno poi un seguito. Fra questi c'è quello di prendersi cura del proprio corpo, che talvolta viene trascurato perchè troppo presi dal turbine delle vita. 
Dedicare un po' di tempo a se stessi comprende anche l’estetica, non fine a se stessa per sembrare più giovani, ma per mantenere e migliorare il proprio aspetto, perchè questo influisce anche sul benessere psicologico.
Ecco perché trovare il prodotto giusto per "coccolarsi" è importante, e da pochi mesi sul mercato è arrivata una nuova linea per nutrire la pelle.      
          
Si chiama Dea Luxury Cosmetics l’innovativa boutique fiorentina ideata da Antonella Dei che, si è avvalsa di un team di cosmetologi e ricercatori per mettere a punto dei prodotti che attingono direttamente da ingredienti naturali altamente selezionati come la vitamina A, E e C utilizzate pure.
Il risultato è stato quello di realizzare quattro referenze, anzi quattro elisir che sono primari per contrastare lo stress ossidativo e migliorare la texture della pelle.
Eccoli nel dettaglio :
Elisir Vitamina A: un’emulsione gel creata per combattere rughe, inestetismi legati al fotoinvecchiamento, disordini della cheratinizzazione e prevenire la formazione di brufoli sulla pelle impura o a tendenza acneica.
Elisir Vitamina C: studiata per stimolare il metabolismo del tessuto connettivo e gli enzimi che sono responsabili della produzione di collagene; opera come barriera stabilizzante e migliora la pelle impura, riducendo le macchie dell’età.
Elisir Vitamina E: ideata per mantenere la cute giovane ed elastica. La vitamina E è in assoluto il più potente antiossidante esistente per la sua capacità di rallentare l’invecchiamento della pelle e neutralizzare i danni prodotti da fumo, raggi solari e inquinamento atmosferico.
Acido Ialuronico: una delle maggiori componenti della matrice extracellulare dermica. La formula proposta da Dea Luxury Cosmetics è innovativa perché combina la sostanza nei tre pesi molecolari: basso, medio e alto. Grazie alla loro diversa struttura, le tre molecole penetrano a livelli differenti della cute assicurando un’idratazione completa e profonda.
Questi quattro prodotti compongono un beauty kit essenziale per diventare più belle, più giovani? 
Forse no, ma sicuramente migliori e piacevolmente più serene.
Livia Elena Laurentino

venerdì 7 gennaio 2022

Le CRESTINE con BIETOLE & COTECHINO dalla cucina di NERIA

Le feste sono finite, ma non l'inverno e questo è un antipasto perfetto per  questa stagione e per consumare qualche acquisto di troppo...

 CRESTINE con BIETOLE & COTECHINO

Ingredienti 1 rotolo di pasta brisé, gr 600 di bietole rosse, gr 150 di cotechino lessato, gr 100 di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio di burro, 1 rosso di uovo per decorare, sale, pepe



Per prima cosa preparare il ripieno: lessare le bietole poi scolarle molto bene, tritarle finemente e saltarle in padella con il burro, un pizzico di sale e pepe; quando saranno tiepide aggiungere abbondante parmigiano. 


Tagliare il cotechino, lessato precedentemente, a fette sottili. Srotolare la pasta poi ritagliare dei cerchi di 10 cm di diametro e disporre al centro un cucchiaio di bietola, una spolverata di parmigiano e una fetta di cotechino. 


Ripiegare a raviolo e chiudere bene i lembi aiutandosi con i rebbi di una forchetta. Disporre i ravioli ottenuti su una teglia foderata di carta forno; spennellateli con il rosso d’uovo e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 20 minuti circa. 


Servire le CRESTINE con BIETOLE & COTECHINO calde appena sfornate e saranno davvero gustose accompagnate con un fragrante calice di Arneis Blangé Langhe Doc Azienda Ceretto
Vitigno Arneis in purezza, giallo paglierino brillante, profumi delicati di frutta fresca, leggermente minerale, giustamente fresco, equilibrato e armonico, Arneis Blangé Langhe Doc Azienda Ceretto é un vino bianco bianco versatile, di grande bevibilità, piacevole come aperitivo, perfetto con tutti gli antipasti ma anche è il vino da tutto pasto giusto con pietanze a base di carni bianche e piatti di pesce. 

Temperatura di servizio 8 - 10 gradi.

Buon lavoro e buon appetito. 

Neria Rondelli