venerdì 30 dicembre 2022

La Zuppa di Capodanno


Gustosa, profumata, ben augurante ecco qui la mia ricetta di una zuppa di lenticchie perfetta da servire a Capodanno ma è talmente buona che va bene da gustare tutto l’inverno come piatto unico. 

 ZUPPA DI CAPODANNO

Ingredienti per 4 persone gr 300 di lenticchie secche piccole, lt 1 di brodo vegetale, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 cipolla, 1 foglia di alloro, 1 limone non trattato, gr 50 di pancetta arrotolata, 1 cucchiaio di sesamo, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale, pepe

Lavare e raschiare la carota, lavare il sedano e spellare la cipolla; ricavare dal limone 4 scorze di buccia. Tritare tutti gli ingredienti. Tritare anche metà della pancetta. Trasferire il tutto in una casseruola , unire olio, la foglia di alloro e il sesamo poi soffriggere dolcemente finché le verdure risulteranno dorate. Lavare le lenticchie, sgocciolarle e unirle al soffritto; lasciare insaporire per qualche minuto poi aggiungere il brodo caldo e cuocere a fiamma bassa per almeno 1 ora con il tegame coperto. mescolando ogni tanto. 

A fine cottura aggiustare di sale e aggiungere una macinata di pepe a piacere. Abbrustolire la rimanente pancetta con un poco di sesamo che servirà da guarnizione. Spegnere il fuoco, profumare la zuppa con qualche goccia di limone, spolverizzare con la pancetta croccante al sesamo. 


Servire la ZUPPA DI CAPODANNO caldissima e con un calice di Campo Bastiglia Valpolicella Ripasso Superiore Doc Cà Rugate sarà davvero perfetta.

Colore rosso granato, profumi fruttati di frutta rossa matura e sfumature di spezie, morbidi tannini, vellutato, pieno, Campo Bastiglia è il vino da gustare a tutto pasto con primi piatti, arrosti, grigliate di carne, formaggi di media stagionatura. 

Temperatura di servizio 16 -18 gradi.


Buon lavoro e buon appetito. 

Neria Rondelli



venerdì 23 dicembre 2022

Bottega al Pappagallo a Bologna

Promessa mantenuta quella di Elisabetta Valenti e Michele Pettinicchio che all'ultimo appuntamento avevano annunciato l'apertura di una bottega, oltre al trasferimento fuori porta del loro storico ristorante.
Da oggi in Via Marconi 22 è aperta al pubblico la BOTTEGA del Pappagallo, in quel locale che un tempo era stata la macelleria storica del ex sindaco Guazzaloca.


Qui le sfogline si daranno un gran daffare, insieme allo chef Federico Gasbarro, per la preparazione di piatti della tradizione gastronomica bolognese; le prime si occuperanno dei famosi tortellini, premiati nel 2019 col Tortellino d'Oro, tortelloni, lasagne e gramigna mentre il secondo preparerà condimenti e panificati per tutte questi delizie. Non sarà solo un luogo in cui acquistare per l'asporto, ma ci si potrà fermare per una pausa ristoratrice o un aperitivo alternativo.
Aperto dalle 9.00 alle 19.00 il menù  offre:
Crescente e Mortadella Bologna IGP 6.00 €
Panino con Ragù alla Bolognese e Parmigiano Reggiano gratinato 8.00 €
Tortellini in brodo o in crema di parmigiano 14.00 €
Lasagne alla Bolognese 12.00 €
Tortelloni alla ricotta 12.00 €
Balanzoni 12.00 €
Maccheroncini al torchio con Ragù bianco di Salsiccia 12,00 €
Tagliatelle al Ragù alla Bolognese 10,00 €
Spaghetti al pomodoro 10,00 €
Dolce della tradizione (crostata o ciambella) 5.00 €.


Per chi invece vuole acquistare le specialità troverà a prezzi in linea col mercato , ma con una marcia in più:Tortellini 39.00 € al kg , Balanzoni 25.00 € al kg, Lasagne alla Bolognese 23.00 € al kg, Tortelloni alla ricotta 23.00 €, Tagliatelle 15.00 € al kg . Maltagliati 11.00 € al kg.
Ma la tradizione del Pappagallo 1919 non si ferma qui, da qualche settimana, è volato sulle colline a Monte San Pietro, nello storico Golf Club Bologna. 
Il PAPPAGALLO sul GREEN, che vedrà la consulenza di Marcello Leoni, sarà aperto non più solo ai soci ma anche al pubblico. 
Ma di questo e altre novità ne parleremo più avanti...


Livia Elena Laurentino

ARROSTO all'UVA, l'idea natalizia di Neria


Questa è una ricetta perfetta da portare in tavola nelle giornate di festa; arrosto saporito arricchito dai chicchi di uva benauguranti  che addolciscono il sapore della carne. Un successo garantito !

ARROSTO ALL’UVA


Ingredienti per 4 persone gr 800 di lonza, gr 200 di uva, gr 40 di pancetta affumicata, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 carota, 2 rametti di rosmarino, 1 bicchiere di vino bianco secco, gr 30 di burro, sale, pepe


Mettere la carne sul tagliere e con un coltellino affilato praticare tanti piccoli tagli su tutto il pezzo di carne; infilare in ciascuno un pezzettino di pancetta e richiudere i tagli con un poco di burro premendo con la punta delle dita. Pulire il sedano, la carota e la cipolla poi tagliare le verdure a tocchetti. 


Sciogliere il rimanente burro in una casseruola che può andare in forno, adagiarvi il pezzo di carne e rosolarlo finché avrà assunto un colore dorato uniforme. Unire le verdure e i rametti di rosmarino poi sfumare con il vino, insaporire con un pizzico di sale poi trasferire la casseruola in forno caldo e cuocere l’arrosto per 30 minuti bagnandolo con qualche cucchiaio di acqua calda se necessario. Sgranare l’uva, lavarle ed asciugarla con carta assorbente. 


Passata la mezz’ara togliere dal forno l’arrosto, eliminare i rametti di rosmarino poi unire gli acini di uva e una generosa macinata di pepe. Mettere di nuovo l’arrosto in forno e cuocerlo per altri 20 minuti circa. Affettare l’arrosto, sistemare l’uva e irrorare a carne con il fondo di cottura. 


Servire l’ ARROSTO all’UVA accompagnato da un buon calice di vino rosso Pulan Taurasi Docg Torre Della Luna Vini sarà perfetto. 
Vitigno Aglianico in purezza, rosso intenso con riflessi violacei, speziato al naso e fresco in bocca, Pulan Taurasi Docg è un vino molto complesso, longevo e strutturato che si abbina a pietanze di carne e formaggi stagionati. 

Temperatura di servizio 18 gradi.

Buon lavoro e buon appetito. 


Neria Rondelli



domenica 18 dicembre 2022

A Bologna apre VIA IRNERIO 10 Gusto&Salute


VIA IRNERIO 10 Gusto&Salute è l’ultimo tassello del puzzle che compone “Il quartiere della salute” a Bologna.
Dalle grandi vetrine che affacciano su una delle grandi strade che giungono al centro città IRNERIO 10 ha l’aspetto di un bar, ma come si entra si capisce che è molto di più.
E’ il nuovo locale, inaugurato dal Gruppo Monti, punto di ritrovo che completa la grande struttura di 8.000 mq dedicata alla salute, al benessere con 27 ambulatori, strumentazione di diagnostica e le famose terme.
Aperto dalle 7.00 alle 19.00 IRNERIO 10 propone un menù completo dalla prima colazione all’aperitivo, caratterizzato da un’ampia scelta anche di tisane, birra e pizza realizzate con l’ausilio dell’acqua termale. all’interno è presente anche uno shop dove acquistare tutti i prodotti cosmetici  della Saluterm, della Vitabir e Seterm, le linee realizzate dal Mare Termale bolognese.
Oltre alla sala del Convivio, coì chiamata per essere un posto dove la convivialità sarà la parola d’ordine per trascorre una pausa dall’ufficio o dopo una sessione di terme.


A completare l’offerta per un momento di relax è stata realizzata al piano inferiore una sala dove alcune chaise longue ambiente in un “ bosco” di ulivi veri, grazie ad un sofisticato microclima, creeranno un’ambiente adatto per delle sessioni di aromaterapia e postura curate dal prossimo gennaio proprio dal professor Monti.

Livia Elena Laurentino

venerdì 16 dicembre 2022

ZUCCA al FORNO SAPORITA


Ricetta sfiziosa, gustosissima;un piatto molto semplice da preparare, saporito, vegetariano, perfetto per tutta la famiglia. Può essere un contorno sostanzioso o anche un piatto unico.

ZUCCA al FORNO SAPORITA


Ingredienti per 4 persone kg 1 di zucca, gr 150 olive snocciolate, 10 pomodorini essiccati, 1 cucchiaio di capperi sotto sale, gr 50 di pane grattugiato, gr 100 di caciocavallo grattugiato, 10 pomodorini ciliegini, olio extravergine di oliva, sale, pepe



Pulire la zucca eliminando la buccia, i semi e i filamenti poi tagliarla a fettine sottili. Tritare i pomodori  secchi, tagliare i pomodori ciliegini e le olive in 4 parti ; sciacquare i capperi e condire il pane con un filo di olio; grattugiare il caciocavallo (va bene anche un altro formaggio a piacere tipo grana o pecorino). 


Foderare con carta forno una teglia e disporre le fettine di zucca condite leggermente con sale, pepe e olio. 


Aggiungere i pomodorini, le olive, i capperi poi spolverizzare con i pomodori secchi, il formaggio e il pane condito con olio. Infornare in forno caldo a 180 gradi e cuocere per 30 minuti circa finché le verdure saranno dorata e si sarà formata una crosticina abbrustolita.


Servire la ZUCCA al FORNO SAPORITA calda con un elegante e ottimo calice di Myó Colli Orientali Friulano Azienda Zorzetting
Vitigno Friulano in purezza, colore brillante giallo paglierino con leggeri riflessi verdognoli, profumi fruttati di pera matura, leggermente agrumato, Myó Colli Orientali Friulano Azienda Zorzetting è un vino fresco, morbido, sapido, persistente, molto versatile che si abbina ad antipasti e piatti delicati a base di pesce, a pietanze di carni bianche, a preparazioni vegetariane. Temperatura di servizio 8 - 10 gradi.

Buon lavoro e buon appetito. 


Neria Rondelli



venerdì 9 dicembre 2022

Neria ha preparato il BRASATO al BAROLO


Questa è una ricetta di un secondo piatto gustosissimo, ideale da portare in tavola in queste giornate fredde. La preparazione è semplice, ma ha bisogno di molto tempo per la cottura della carne. Ne vale la pena !

BRASATO al BAROLO


Ingredienti per 6 persone kg 1,2 di cappello del prete, 1 cipolla, 2 carote, 2 coste di sedano, 2 spicchi di aglio, 2 o 3 chiodi di garofano, pepe in grani, alloro, rosmarino, salvia, olio extravergine di oliva, 1 grossa noce di burro, sale, 1 bottiglia di Barolo, 2 bicchieri di brodo


Marinare una notte intera la carne con il barolo, le verdure affettate, l’alloro, le spezie. Il giorno seguente cuocere la carne. Sgocciolare ed asciugare bene la carne poi rosolarla in tutte le sue parti in una pentola con l’olio e il burro. 


Scolare le verdure e tritarle poi aggiungerle alla carne; salare, lasciare insaporire un po’ rigirando la carne a fuoco vivace poi aggiungere il vino e le erbe aromatiche. Abbassare il fuoco e cuocere per almeno 3/4 ore a fuoco basso. Se necessario aggiungere qualche mestolo di brodo. 


Servire il BRASATO al BAROLO accompagnato dal suo sugo di cottura, da qualche fetta di polenta abbrustolita e con un calice di austero ed elegante Barolo Docg Az. Agr. Josetta Saffirio.
Colore rosso granato con riflessi rubino, profumi intensi di more, lamponi e fragoline di bosco che si fondono con i netti sentori di vaniglia, di nocciole, di cannella, il Barolo Docg Az. Agr. Josetta Saffirio è il vino di grande struttura da servire e gustare con i secondi piatti importanti di carni rosse, brasati, selvaggina. 
Ideale è anche abbinato ai formaggi stagionati.

Temperatura di servizio 18 gradi.

Buon lavoro e buon appetito. 


Neria Rondelli


mercoledì 7 dicembre 2022

Da Zero a 23 : l’affermazione delle pizzerie cilentane.


In questi giorni le pizzerie Da Zero, la catena nata in Cilento a Vallo della Lucania in provincia di Salerno , che oggi annovera altri sei punti vendita sparsi in Italia, festeggia il 23 esimo posto nella
nella classifica mondiale delle migliori catene di pizzerie artigianali la 50 Top World Artisan Pizza Chains 2022 di Madrid.


I fautori di questo successo sono Giuseppe Boccia e Carmine Mainenti che da sempre hanno unito la voglia di creare ed “esportare” una buona pizza, ma insieme ai suoi ingredienti tutti di qualità.
Per questo l’idea vincente è stata quella di riunire sotto un unico marchio, “ Incontro”, tutte quelle eccellenze gastronomiche di piccoli produttori locali.


Si parte dalla conserva di pomodoro, lo "sfondo" della pizza  e si continua con le olive Ammaccate di Salella, il peperoncino serpentino, la mozzarella nella mortella e le alici di Menaica per arrivare alla soppressata di Gioi. 
Questi prodotti non servono solo alla farcitura delle pizze o da antipasto ma, oltre a fare da “arredo" nelle scansie del locale, possono essere acquistati per essere gustati in tutta tranquillità a casa propria.



Da Zero Bologna a otto mesi dall’apertura propone nuove pizze in carta: la prima Incontro col diavolo, è l’espressione di quelle tipicità a marchio Incontro come la salsiccia piccante, l’origano e il peperoncino, uniti a mozzarella di bufala, pomodorini del piennolo e basilico.
Seguono Oltre le gambe c’è di più con crema di cavolfiore , fiordilatte, salsiccia, gorgonzola e polvere di peperoncino e Dalla padella alla brace con fior di latte, caciocavallo, crocchè cilentano e prosciutto cotto.
Chi volesse assaggiare una golosità temporanea, perché durerà solo un mese, potrà ordinare “Pizzadagiù”, una pizza fritta o montanara, ripassata al forno, e condita con ragù di macinato di vitello, e in uscita caciocavallo e basilico. Questa specialità è stata realizzata in accordo con Casa Surace, la casa di produzione di Sala Consilina che con ironia ha sdoganato usi e costumi cilentani diffondendoli in tutto lo stivale.



A parte le novità restano imperdibili e consigliate caldamente Tonno e Ammacate con filetti di tonno di Palinuro, crema di cipolla di Vatolla igp e oliva ammaccate e la Vegetariana d’inverno con passata di Broccolo, pomodoro secco e cialdone di parmigiano.


Il classico cannolo cilentano alla crema e un sorso di liquore di fichi bianchi igp e limone concluderà un’ottima serata. 


Livia Elena Laurentino

martedì 6 dicembre 2022

Un Ginko Biloba in piazzetta San Nicolò a Bologna

E’ stata inaugurata a Bologna la Piazzetta San Nicolò, nel retro dell’omonima chiesa e antistante al prestigioso ristorante Casa Azzogiudi, espansione del Hotel Corona d’Oro, e al più antico portico del ‘400 della città, alla presenza del sindaco Matteo Lepore e di Lorenza Guerra Seragnoli, della società Azzoguidi s.r.l. che ha investito 200 mila euro. 
Dopo otto anni è stata portata a termine l’opera di riqualificazione, con l’eliminazione dei parcheggi, l’istallazione di rastrelliere per le biciclette e restituendo alla città una nuova zona verde.
L’area un tempo mal frequentata, soprattutto di notte, ora vede svettare un giovane ginko biloba maschio che, attorniato da una seduta circolare, offrirà la sua ombra ai cittadini la prossima estate.
In questo periodo coloro che passeggeranno in quella zona potranno ascoltare le poesie di Rabindranath Tagore, poeta drammaturgo indiano dei primi del’900, grazie ad un’istallazione sonora.


Livia Elena Laurentino

lunedì 5 dicembre 2022

15 dicembre a Bologna grande festa per l'uscita di Ban Nadel 3.0 il nuovo Cd


Sarà un Natale 3.0 quello realizzato dall’instancabile squadra di artisti bolognesi che per il terzo anno non solo hanno realizzato un inedito Cd con canzoni natalizie in slang bolognese, ma anche una grande festa che si terrà il 15 dicembre alle ore 18.30 con musica dal vivo in Piazza Lucio Dalla.
Grandi ospiti come Vito, Duilio Pizzocchi, Gianni Fantoni, il Duo Idea, Danilo Masotti,saranno accolti Franz Campi e Mauro Malaguti ed una madrina d’eccezione, la chef Ambassador Marisa Maffeo.
Oltre allo spettacolo eal divertimento la possibilità di acquistare il Cd e partecipare ad una fantastica lotteria con oltre 70 premi in palio.
Sia il ricavato della vendita dei cd Ban Nadel  3.0, che l’incasso dell'estrazione a premi, andrà devoluto alle Cucine popolari, l’organizzazione che danni si occupa di dare un pasto caldo ai più bisognosi, e che in questo periodo difficile forniscono circa 600 pasti al giorno.


Sarà una vera e grande festa con la possibilità di donare in vari modi, anche acquistando un panino con la mortadella Igp o un bicchiere di vin brulè.
Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno dei numerosi artisti che hanno realizzato il Cd negli studi della SanLucaSound e arrangiati da Renato Droghetti, che sono: Strano, Manuel Auteri, Giorgio Bassi, Ary Music, Massimiliano Lepera, Angela Sette, Gabriele Orsi, Roberto Reina, Francesco Maria Gallo, Solo Tanza, Maurizio Martini, Martina Maccolini, Aldo di Gennaro, Emanuele Fanti, Manu Ley, Tony Cerrone, Federico Aicardi, Elisabetta Mattia, Nicola Albertini.
E ovviamente agli sponsor che hanno contribuito al monte premi della lotteria e alla realizzazione di questo evento: I portici Hotel e Botteghe I portici, Canè parrucchieri, FluArt , Polpette e crescentine , Adesso Pasta, Trattoria La Montanara, Enoteca Dionisio, il fotografo Daniele Guidetti, Nicola Albertini, gelateria Lecco Lecco, Hotel Touring, Ottica FG, Oreficeria PEC, Corniciart, Agenzia Agricola Tonelli, Sanitaria Levante, Farmacia Legnani, calzature Gipsy, The Social Hub, Doria 1905, Forno Brisa.
Un ringraziamento speciale al cantautore Franz Campi che come sempre tiene le fila dell’organizzazione.
Livia Elena Laurentino


sabato 3 dicembre 2022

E' arrivato i IL SIGNORE dei TORTELLI !


Il Natale 2022 si arricchisce di un nuovo gioco da fare in famiglia o con gli amici, accantonata la tradizionale tombola ecco Il Signore dei Tortelli.
Ideato e prodotto da “Boh! Edizioni”, già artefici di altri giochi a tema bolognese in collaborazione con “Succede solo a Bologna”, associazione dedita alla promozione e valorizzazione del patrimonio culturale bolognese, questo nuovo prodotto ha richiesto un tempo di realizzazione lungo, ma oggi è disponibile on line e in 60 punti vendita.
E’ un gioco di strategia, che ha come luogo fisico “La terra dei tortelli ” ovvero la città con tutta la provincia divisa in otto regni governata da un re stanco e anziano che è disposto a cedere il trono solo ad un degno successore ovvero a colui che saprà, con abilità strategica difendere strenuamente come lui stesso ha fatto fin qui, la ricetta originale del tortellino.
Fedele nella ricostruzione topografica, si colloca in un arco temporale non definito, ma quando ancora i canali erano navigabili. La grafica e le illustrazioni sono state affidate a Jacopo Camagni, disegnatore da oltre vent’anni per la Marvel Comics, Sergio Bonelli Editore e Panini.

Livia Elena Laurentino





venerdì 2 dicembre 2022

TAGLIATELLE alle CASTAGNE & RAGÙ di FARAONA


Questa una ricetta profuma di autunno. Una pasta fresca fatta in casa preparata con la farina di castagne condita con un saporito ragù di faraona. La preparazione è semplice ma richiede po' di tempo. Un piatto di successo da servire nei pranzi in famiglia e nelle giornate di festa. 

 TAGLIATELLE alle CASTAGNE & RAGÙ di FARAONA



Ingredienti per 4 persone
per le tagliatelle gr 150 di farina di castagne, gr 75 di farina 00, gr 75 di semola di grano duro (oppure gr 150 di farina per sfoglia ), 3 uova



per il ragù 1 faraona tagliata in pezzi, 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 1 bicchiere di brodo, 1 rametto di rosmarino, alcune foglie di salvia, olio extravergine di oliva, 1 noce di burro, sale, pepe, 1 limone non trattato



Iniziare con preparare le tagliatelle.
Mescolare le due farine, setacciarle poi formare una fontana e al centro mettervi le uova e impastare fino a ottenere una palla soda, liscia e omogenea; coprirla e lasciarla riposare per almeno 1/2 ora. Stendere la pasta abbastanza sottile poi arrotolarla e ricavare delle tagliatelle larghe 7 - 8 mm e lasciarle riposare sul tagliere.



Preparare ora il ragù. Rosolare la faraona in padella con un giro di olio e il burro; nel frattempo tritare la cipolla, la carota e il sedano e aggiungere il trito di verdure nella padella dove sta rosolando la faraona; aggiungere anche il sale, le erbe aromatiche e una spolverata di pepe a piacere. Sfumare con il vino bianco e quando sarà evaporato aggiungere il brodo, coprire con un coperchio e lasciare cuocere, per circa almeno 40-45 minuti. 


Quando la faraona sarà cotta spolpare i pezzetti di carne e tagliarli a pezzettini poi rimettere la carne in padella avendo cura di togliere il rosmarino e la salvia. Cuocere le tagliatelle alle castagne in abbondante acqua bollente salata, scolarle e versarle nella padella con il ragù di faraona; mantecare con un giro di olio extravergine di oliva.

Servire le TAGLIATELLE alle CASTAGNE & RAGÙ di FARAONA caldissime con una spolverata di scorza di limone grattugiata e una di pepe. L’abbinamento con una pietanza così saporita e gustosa … un calice di un vino rosso di grande personalità Picchiatello Cesanese Del Piglio Superiore Docg L’Avventura. Cesanese in purezza, vitigno autoctono laziale, colore rosso rubino con riflessi violacei, profumi di spezie, pepe, caffè, Picchiatello Cesanese Del Piglio Superiore Docg è un vino elegante, morbido, dai tannini gentili che si abbina non solo con i piatti della tradizione ciociara ma anche con tutte le pietanze di carne e saporiti primi piatti. Temperatura di servizio 16 - 18 gradi.

Buon lavoro e buon appetito. 


Neria Rondelli